FESTAREGGIO: da SALMO a PLANET FUNK e CAPOSSELA, la grande musica torna a Campovolo (LINE UP)

FESTAREGGIO 2016

La grande musica torna a Campovolo.

Dopo Kula Shaker, Wolfmother, Eric Burdon ed Alborosie, anche Planet Funk (dj set), Vinicio Capossela, Rokia Traorè, Salmo, Francesco Gabbani e Daniele Silvestri si aggiungono all’edizione 2016 di FESTAREGGIO.

La grande musica italiana ed internazionale torna a Reggio Emilia per uno tra gli appuntamenti estivi più attesi della stagione, tra anteprime e musica rock, per un totale di 22 eventi live da non perdere.

Spettacoli, politica, cultura, divertimento e buona cucina, sono gli ingredienti che fanno di Festareggio una grande festa popolare conosciuta e visitata da oltre 200mila persone, con una programmazione ricca e pensata per pubblici diversi, che alterna dibattiti, concerti ed iniziative culturali a show pirotecnici, mercatini, serate danzanti e giochi e attrazioni da luna park. L’affluenza di un pubblico numeroso e partecipe è il premio per una manifestazione che, fin dai suoi esordi, si propone come occasione per stare insieme, divertirsi serenamente, incrociare saperi e punti di vista differenti.

FESTAREGGIO 2016 – I PROTAGONISTI

PLANET FUNK
Appuntamento cult per gli appassionati dell’elettronica: sabato 20 agosto a Festareggio arrivano i Planet Funk, una una delle realtà più importanti della scena elettro-dance internazionale. A tre anni di distanza dall’ultima fatica in studio, Sergio Della Monica, Domenico “GG” Canu, Marco Baroni, Alex Neri ed Alex Uhlmann arrivano al Campovolo con un dj set che ripercorre il loro sound fatto di commistioni rock e funk, per presentare alcuni dei loro pezzi più travolgenti, tra cui Inside All The People, Who Said, Stop me e These Boots Are Made For Walkin.

KULA SHAKER
ultima grande band eretica del rock britannico. Il gruppo psycho-brit del biondo e carismatico Crispian Mills è tornato agli antichi fasti – che alla fine del millennio li videro dominare le classifiche di tutto il mondo, diventando con i loro mantra un fenomeno di culto nel panorama internazionale – con K 2.0, il nuovo disco uscito lo scorso febbraio

WOLFMOTHER
in perfetto equilibrio tra hard rock e psichedelia anni ’70. Forti del successo della scorsa settimana all’Alcatraz di Milano, i Wolfmother annunciano una nuova data in Italia del loro Gypsy Caravan Tour: mercoledì 24 agosto la band di Andrew Stockdale sarà all’Arena Festa Reggio (presso Campovolo) di Reggio Emilia.

ALBOROSIE
Festareggio torna a muoversi a tempo di reggae con la musica di Alborosie. Il re italiano di Giamaica, artista riconosciuto in tutto il mondo, arriverà a Reggio Emilia direttamente da Kingston venerdì 26 agosto per infiammare il pubblico del Campovolo Reggae Fest, la tre giorni dedicata alla musica in levare organizzata nell’ambito della kermesse estiva del PD.

ERIC BURDON
Non ha bisogno di presentazioni Eric Burdon, protagonista indiscusso con la sua voce tagliente e inconfondibile della British invasion degli anni ’60 che rivoluzionò la musica americana. Insieme ai suoi The Animals è considerato il pioniere della via europea al rhythm & blues, capace di anticipare le nuove tendenze come il garage-rock degli anni ’60 o il punk-rock anni’70. La data a Festareggio, è l’unica occasione per ascoltare dal vivo in Italia un artista che ha fatto la storia del rock, definito da Rolling Stone “tra le 100 più grandi voci di sempre”. E per lasciarsi emozionare dai tanti capolavori degli Animals, tra cui le inconfondibili The House of the Rising Sun, Don’t Let me be misunderstood e We Gotta Get Out of This Place, tra le canzoni più amate nella storia della musica.

VINICIO CAPOSSELA
Un altro poeta che non necessita di presentazioni arriva a Festareggio per quella che sarà l’unica data estiva in Emilia Romagna del suo tour, Polvere: un’occasione unica per ascoltare dal vivo i pezzi dell’ultimo disco Canzoni della Cupa, uscito a inizio maggio ed entrato direttamente al primo posto della classifica dei dischi più venduti della settimana Top Of The Music FIMI/GFK. Le atmosfere saranno quelle stralunate e sognanti cui Capossela ha da tempo abituato il suo pubblico.

ROKIA TRAORÈ
Considerata la nuova regina della musica africana, è senza dubbio uno dei simboli più interessanti della nuova scena africana. La cantante, compositrice e polistrumentista arriva sul palco di Festareggio con il suo stile inconfondibile, che unisce sonorità tradizionali a ritmi rock e jazz, mentre racconta i sogni e le speranze della sua terra. A marzo di quest’anno la musicista maliana è stata nominata ambasciatrice dell’UNHCR, l’alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. Al Campovolo suonerà dal vivo l’ultimo lavoro Né so (A Casa) dove, tra dolore e gioia, fusi insieme a sfide e speranze, l’artista racconta le sofferenze dei popoli sradicati, la storia del mondo e della condizione umana nella sua complessa e meravigliosa diversità, la sua caparbietà e forza di donna capace di non arrendersi mai, qualsiasi cosa accada.

SALMO
Il rap anticonformista di Salmo riaccende l’Arena spettacoli di Festareggio. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, quando ha aperto la lunga notte dell’elettronica dei The Prodigy, l’artista sardo torna a far ballare con la sua musica inconfondibile, tra hardcore e rap, forte dei milioni di contatti in rete, delle ultime performance dal vivo, intense e trascinanti, e della grande popolarità raggiunta in pochi anni. Salmo si è imposto sulla scena rap italiana cambiandone i connotati e creando una commistione unica con elettronica e hardcore, come mai in Italia si era visto finora. A testimoniarlo il recente traguardo del disco di platino per il nuovo album Hellvisback, volato in pochi giorni in testa alle classifiche, che l’artista proporrà dal vivo a Reggio Emilia.

FRANCESCO GABBANI
Fresco del recente disco d’oro per le oltre 25.000 copie vendute del singolo Amen e dopo aver vinto la 66° edizione di Sanremo Giovani, il Premio della Critica Mia Martini nella sezione Nuove Proposte e il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo del Festival, Gabbani porterà a Festareggio l’ultimo album Eternamente ora, disco che segna una svolta nella sua carriera artistica e rappresenta appieno il nuovo viaggio musicale intrapreso, fatto di sonorità pop elettroniche e di testi che invitano a riflettere su vari aspetti della vita.

DANIELE SILVESTRI
Daniele Silvestri torna invece alla dimensione dei live nei grandi spazi all’aperto: il cantautore romano arriva a Festareggio per un emozionante live sotto le stelle dopo un tour teatrale che ha toccato tutte le regioni italiane, facendo ben 23 sold out, per presentare l’ultimo disco di inediti Acrobati, da cui è tratto il singolo Quali alibi. Un disco in equilibrio perfetto tra reale e fantastico, in cui Silvestri si muove costantemente in bilico tra la giusta leggerezza e l’ironia che da sempre contraddistingue la sua produzione. Alternando generi diversi, dal rock, al funky, dalla canzone d’autore all’elettronica, il musicista romano mette insieme tutte le sue passioni, i suoi amori, vizi e virtù, le tensioni ideali e quelle del cuore.

FESTAREGGIO 2016 – LINE UP (in aggiornamento)

20 AGOSTO | PLANET FUNK dj set
21 AGOSTO | DUB FX
23 AGOSTO | KULA SHAKER
24 AGOSTO | WOLFMOTHER
25 AGOSTO | SOULWAX
26 AGOSTO | ALBOROSIE
27 AGOSTO | MAX ROMEO
28 AGOSTO | AFRICA UNITE
31 AGOSTO | ERIC BURDON
2 SETTEMBRE | I CANI
3 SETTEMBRE | VINICIO CAPOSSELA
6 SETTEMBRE | ROKIA TRAORE’
7 SETTEMBRE | SALMO
8 SETTEMBRE | FRANCESCO GABBANI in apertura MARIANNE MIRAGE
8 SETTEMBRE | LE ORME
9 SETTEMBRE | DANIELE SILVESTRI

  Una mente intuitiva e razionale per un corpo istintivo e cosmopolita. Italo-tedesca trapiantata a Milano since 1991, imparo a scrivere prima ancora di camminare: inizio ad usare di nascosto la macchina da scrivere di mia nonna e battuta dopo battuta capisco che quel tic-tic-tic sarebbe diventato il mio suono preferito. Intraprendo la carriera universitaria in ambito comunicativo-giornalistico per perseguire il mio sogno. Cresciuta a pane e rock'n'roll da una mamma hippy approdo ad All Music Italia nel maggio 2015. Una biondina cinica e determinata un po’ Carrie Bradshaw, un po’ Miss Fletcher.
segui su: