“Pensare troppo mi fa male”. Federica Abbate nel nuovo singolo con Marracash invita ad essere meno cerebrali (Testo)

Federica abbate

Come vi avevamo già annunciato qui da oggi è in radio, nei digital stores e sulle piattaforme streaming Pensare troppi mi fa male, il nuovo singolo di Federica Abbate che vede la giovane cantautrice torna a fare coppia con Marracash.

Il brano è il terzo singolo ufficiale di Federica con la Carosello Records dopo il lancio di Fiori sui balconi e Mi contraddico, un brano elettro-pop prodotto da Takagi & Ketra in cui la Abbate racconta uno dei suoi difetti…

Pensare troppo mi fa male è un brano dove ironizzo su uno dei miei difetti maggiori (che è anche un difetto generalmente femminile) cioè la tendenza a costruire delle ragnatele di pensieri in cui si rimane spesso intrappolati come in un loop. È un invito ad essere meno cerebrali e lasciare più spazio all’istinto.

Ho voluto Marra con me perchè è stato insieme a lui che ho iniziato il mio percorso dall’autorato al cantautorato. Con lui ho iniziato a calcare i primi palchi e a cantare sotto forma di feat. le mie prime canzoni”.

Federica ha infatti debuttato come cantante proprio con Marracash sulle note di In Radio, canzone con cui ha calcato anche il palco del Summer Festival, per poi ripetere l’esperienza con Niente canzoni d’amore.

Federica Abbate oggi, come si legge sul comunicato stampa di Pensare troppo mi fa male, è considerata la “penna di platino” del nuovo pop italiano (definizione che probabilmente proprio il nostro sito le accosto per primo diversi anni fa in questo articolo) con oltre 400 milioni di views. Oltre al successo in veste di autrice la ragazza è reduce dal successo di Fiori sui balconi, singolo che l’ha certificata come una degli artisti emergenti italiani più suonati dalle radio.

PENSARE TROPPO MI FA MALE – TESTO

Dormo con gli scheletri nel letto
e non mi guardo quasi più allo specchio
mi rimangio tutto quello che ti ho detto
non so se lo rifarei adesso che ci penso
dentro questa stanza l’aria è stanca
di stare con me
bevo un bicchiere di troppo anche se non lo reggo
così spengo prima il cervello

Pensare troppo mi fa male
finisce sempre che penso a te
che non ti sento più da settimane
giusto il tempo di sparire
e non ci riesco a respirare
non è il mio fiato che mi manca è il tuo
e avrei bisogno di staccare
pensare troppo mi fa male

RAP
non sono sotto un treno
sono sotto tutta Trenitalia
ho messo una mano sulla coscienza
e me l’han morsicata
e costruito la mia prigione da solo
come Pablo sempre fatto
però hangover dopo è più lungo dello sballo
io, me, nessun altro nello spazio Starlord
e mi grida sei un bastardo
sempre in guerra Star Wars
tutti quei discorsi tra noi, le promesse che puoi
già non valgono un cazzo proprio come bitcoin

Dentro questa stanza che ha l’aria sfatta quasi quanto me
mi addormento guardando le previsioni del tempo
ed è già passato un altro inverno

Pensare troppo mi fa male
finisce sempre che penso a te
che non ti sento più da settimane
giusto il tempo di sparire
e non ci riesco a respirare
non è il mio fiato che mi manca è il tuo
e avrei bisogno di staccare
pensare troppo mi fa male
pensare male mi fa male

e avrei bisogno di parole
quelle belle che si gridano, gridano
a squarciagola nella notte
che fanno un eco senza fine
e non ci riesco a respirare
non è il mio fiato che mi manca, è il tuo
e avrei bisogno di staccare
pensare troppo mi fa male

 

Foto di Roberto Covi

 

 

  
segui su: