Ermal Meta, Emma e Tiziano Ferro rispondono al Ministro Fontana schierato contro le Famiglie Arcobaleno

Famiglie Arcobaleno

Ermal Meta, Tiziano Ferro ed Emma Marrone si sono apertamente schierati nelle scorse ore contro le dichiarazioni del nuovo Ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana nei confronti della Famiglie Arcobaleno.

Le famiglie gay per la legge in questo momento non esistono” ha asserito tra le altre cose il Ministro e alcuni artisti italiani da sempre schierati per un semplice concetto, ovvero che l’amore è sempre e solo amore, hanno voluto dire la propria sui social.

Ermal Meta è tra quelli che maggiormente ci ha tenuto a sottolineare il suo pensiero al riguardo…

Rientro oggi e leggo di dichiarazioni da parte del ministro #fontana che in nome del suo essere cristiano dichiara invisibili le unioni arcobaleno.

Ma davvero credete che al buon Dio interessi come raggiungete l’orgasmo?
Non gli interessa nemmeno di cosa vi rende felici, ma che siate felici.
E allora Siate persone felici, di questo c’è bisogno. Di persone felici. A qualsiasi costo.
#altrochechiacchiere #altrocheindicisollevati”

Queste le parole postate dal cantautore sulla sua pagina Facebook, parole che vanno a sottolineare quell’invisibilità che Fontana vuole incollare sulle cosiddette “Famiglie Arcobaleno”.

Invisibile, una brutta parola perché riferita al concetto di famiglia che, basta prendere in mano un dizionario, significa letteralmente: “Nucleo sociale rappresentato da due o più individui che vivono nella stessa abitazione e, di norma, sono legati tra loro col vincolo del matrimonio o da rapporti di paFamiglie Arcobalenorentela o di affinità“. Individui, ovvero persone. E nessuna persona al mondo si merita di essere definita invisibile da un’altra persona, politico o no che sia, perché un politico non altro che un altro essere umano e pertanto senza nessun diritto di decidere chi esiste e chi no. Un politico è qualcuno chiamato a contribuire nel governare un paese mettendo il popolo nella condizione di stare bene, di essere felice.

Anche Tiziano Ferro ha voluto rimarcare la bruttezza della parola invisibile…

Non voglio supporto mi basterebbe smettere di sentirmi invisibile!” queste le parole postate attraverso la foto di un post it dal cantautore di Latina.

famiglie arcobaleno

Ultima, almeno per il momento, ad essersi espressa apertamente sull’argomento è Emma Marrone che ha postato una sua foto con la dicitura “Ciao #Fontana #arrestatecitutti“.

Che dire onore a questi artisti che da sempre trovano il tempo, tra un concerto e l’altro, tra una canzone e l’altra, di far sentire il loro sostegno verso chi viene in qualche modo, qualsiasi esso sia, discriminato.

AGGIORNAMENTO

Nel frattempo altri artisti stanno manifestando il loro disappunto per le affermazioni del Ministro Fontana, tra loro anche il cantautore Virginio che ha twittato direttamente al ministro quanto segue:

“Quando penso alla mia famiglia non penso a mia madre o a mio padre, ma a persone che amano persone. Pensi Ministro, me lo hanno insegnato proprio loro, loro che sono etero, eh! #Paceinterra

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: