FABIO BALZANO, un talento che si offre “…Per 10 Minestre”

fabio-balzano

Oggi vi parliamo di Fabio Balzano, cantautore fiorentino dalle radici siciliane, che porta la sua arte dalla forte connotazione teatrale nel disco d’esordio …Per 10 minestre un progetto musicale che ci presenta questa nuova proposta in veste di moderno cantastorie, impegnato a narrarci il mondo attraverso la rivisitazione ironica e disillusa degli spunti forniti dall’attualità. 

Un progetto che condensa gli ascolti e la passione di Fabio per Giorgio Gaber, Paolo Conte, Adriano Celentano, Daniele Silvestri, Vinicio Capossela e del mai troppo citato Piero Campi, trasformando queste influenze in una serie di testi che si prefiggono l’obbiettivo di staccare dalla realtà, una voglia di evasione che seppur legata all’attualità si basa sulle fondamenta della rabbia che da decenni sostengono i migliori esempi di cantautorato della nostra scena musicale.

…Per 10 minestre è un percorso musicale che prosegue la mission, costante in tutto il repertorio di Fabio Balzano, di riavvicinamento alle radici italiane, attraverso messaggi veicolati da una forte teatralità che traccia i lineamenti di questo ironico e moderno cantastorie che armato di eccessi si spinge a raccontar di come si possono sgretolare le regole e attraverso la provocazione riesce a costruire un’immaginario a tratti poetico a tratti onirico in un effetto che parte dalla musica per finire in immagine evocativa.

Un disco anticipato dal singolo Ti rubo i rossetti, dove ritmo e contenuti flirtano pesantemente in un pezzo attualmente in rotazione in 60 radio che potete ascoltare con parte della produzione di Fabio Balzano, sul suo canale YouTube (che trovate QUI).

TI RUBO I ROSSETTI – FABIO BALZANO

Un disco composto nella sua totalità da brani appartenenti al pugno di Fabio, che sceglie come titolo …Per 10 Minestre, particolarissima espressione che indica gli “spiccioli” con i quali vengono pagati gli artisti.

Un album che a tratti diventa un atto di lotta contro un mondo asciugato da egoismo ed individualismo, lotta che vede scendere in prima linea Fabio Balzano, classe 1978, che grazie al legame di sangue con la cantante folk Rosa Balistrieri, vera e propria leggenda della musica siciliana e non solo, entra senza nemmeno accorgersene nel mondo della musica.

Un percorso che nel 1995 lo vede calcare i primi palchi, suonando sotto l’influenza di jazz e blues americano, ammaliato da compositori del calibro di Billy Cobham e Herbie Hancock e da chitarristi come Pat Metheny.

Nel 2012 dall’incontro con Gianfilippo Boni, cantautore e produttore artistico, iniziano le registrazioni dell’album d’esordio …Per 10 Minestre, al quale hanno collaborato Maurizio Geri (chitarre), Andrea Melani (batterie), Nicola Cellai (trombe), Giacomo Tosti (pianoforte e fisarmonica), Gabriele Savarese (chitarra-mandolino-violino), Marco Zenzocchi (basso fretless), Mirco Capecchi (contrabbasso) e Claudia Borghesi (voce cori).

Per entrare in contatto con la particolarità del mondo musicale di Fabio Balzano potete collegarvi alla sua pagina Facebook (QUI).

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: