ERMAL META è “UMANO” nel disco di debutto da solista

ermal-meta-2016

Arriverà il 12 febbraio prossimo, proprio durante le giornate del Festival di Sanremo Umano, il primo disco da solista di Ermal Meta che sta chiudendo proprio in questi giorni la lavorazione dell’album.
Saranno nove le tracce inedite contenute nel disco, canzoni che includono Odio le favole, il brano in gara al prossimo Festival nella categoria Nuove Proposte e Lettera a mio padre, già diffuso come singolo nel 2014.

Archiviata definitivamente (?) la parentesi come frontman de La fame di Camilla, la band con cui ha realizzato tre album tra il 2009 ed il 2012 (La fame di Camilla, Buio e luce, L’attesa) e partecipato al Festival di Sanremo nel 2010, Ermal è pronto a ri debuttare su quello stesso palco con un progetto solista dalle intenzioni pop, forte dei buoni consensi  riscontrati a Sanremo Giovani 2015, format televisivo andato in onda lo scorso novembre che gli ha aperto le porte del Festival, quello vero. Parallelamente alla carriera da cantautore Ermal porta avanti da anni e con grande successo un nutrito portfolio di hit da classifica scritte per e con alcuni tra gli artisti di maggior richiamo del panorama italiano come Marco Mengoni, Francesco Renga , Emma Marrone , Annalisa , Chiara Galiazzo , Clementino, Francesco Sarcina , Lorenzo Fragola , Fedez Patty Pravo con cui ha anche duettato nel 2012 in Non mi interessa, brano scritto con Niccolò Agliardi e presente nella raccolta Meravigliosamente Patty.  Nell’attesa che ci divide dall’inizio del Festival, e quindi dall’uscita di questo interessante nuovo lavoro vi segnaliamo la tracklist di Umano:

TRACKLIST

Odio le favole
Gravita con me
A parte te
Pezzi di paradiso
Umano
Bionda
Volevo dirti
Lettera a mio padre
Schegge

 

 

  Sono nato a Roma nel 1987, ed è qui che ho deciso di tornare dopo qualche anno di vagabondaggio per studio e lavoro. La musica è la mia passione vera; da sempre ho avuto l’esigenza di ascoltare, scoprire ed esplorare generi ed artisti diversi. La mia vena critica e quella polemica mi hanno portato su All Music Italia dove recensisco i dischi italiani in uscita più interessanti.
segui su: