Nel nuovo singolo “Prendi me” estratto da “Indaco” EN?GMA affronta il tema del suicidio

En?gma

Prendi Me è il secondo estratto da Indaco, il nuovo lavoro di En?gma uscito il 14 ottobre e distribuito da Artist First.
Il rapper sardo molto attivo nella scena nazionale, da sempre si distingue per l’approccio personale e controcorrente, molto vicino al mondo del rock e dell’electro. Il nuovo singolo ne è un esempio significativo: il cantato rap si unisce alle linee di basso distorto e batteria, stemprati da un pianoforte e un arrangiamento per archi, discostandosi quindi dal classico immaginario hip hop.

Il videoclip, che vede la regia di Davide Pellegrino con soggetto dello stesso En?gma e di KaizénGabriele Deriu, racconta con un montaggio capovolto il tema della vita e della morte.
L’inizio del video, infatti, coincide con la fine del racconto e viceversa attraverso uno story-telling toccante e struggente sul suicidio dei due personaggi principali.

en?gma

Laddove il rap tende a dire poco e ad autocelebrarsi, l’artista vuole sottolineare col suo racconto, che fuori nel mondo vero, certe persone non reggono una realtà di sofferenze che le sovrasta, e preferiscono accogliere la morte. In questa traccia emerge il tema dei “bambini indaco” e della loro sensibilità, concept che ritroveremo poi in tutto l’album. Uno di questi è l’emotività dei protagonisti del video, i quali non riescono a convivere con alcuni aspetti della vita, eleggendo così la morte come unica scelta possibile.
I musicisti coinvolti nel brano sono Marco Manueddu (basso), Salvatore Desini (batteria) e KaizénGabriele Deriu (piano, arrangiamento e programmazione archi).

Ecco il videoclip ufficiale del brano:


Il rap di En?gma non è un’appartenenza di genere, ma, un mezzo per sublimare l’amore della scrittura e tramite esso riversare nelle parole, sia se stesso sia il resto delle proprie passioni. Questo disco, rappresenta per lui un’ulteriore evoluzione della scena hip hop nazionale, dato che En?gma – per sua scelta – non fa più parte dell’etichetta Machete della quale è stato anche co-fondatore assieme a Salmo, Dj Slait ed El Raton.

Per questo disco oltre che vivere i testi e la musica a 360°, si è immerso nella produzione esecutiva e nella cura di tutti gli aspetti discografici e promozionali che vivono e respirano dietro un album.
Indaco, è il concept che attraversa tutto il disco: un risveglio interiore e una spiccata spiritualità. Da episodi decisamente movimentati a ballad più romantiche e introspettive, dodici tracce, dove per questa seconda prova En?gma si è messo nuovamente in gioco.

 

Articolo: Barbara Rocchelli per All Music Italia
Foto di copertina: Roberto Graziano Moro

 

  
segui su: