DIODATO lancia la doppia versione di “Di Questa Felicità”

diodato

Diodato dal 26 maggio è tornato in rotazione radiofonica con il nuovo singolo Di questa felicità.

Il brano è il secondo estratto dall’ultimo album Cosa siamo diventati, il terzo del giovane cantautore di cui vi abbiamo parlato qui.

Di questa felicità è disponibile su Spotify in una duplice versione e lo stesso Diodato presenta così questo nuovo brano:

È un inno contro la paura d’essere felici. Le ferite del passato creano barriere invisibili che probabilmente avrebbero il compito di difenderci ma che non fanno altro che allontanarci dalle emozioni forti.

La canzone originale, presente nell’album, ha due versioni alternative, che abbiamo deciso di far uscire contemporaneamente anche per tutti i fan, su Spotify.
– La “Red Version”, che nasce dalla collaborazione con Dario Faini ed è caratterizzata da una ritmica esplosiva e da sonorità più elettroniche;
– La “Blue Version”, realizzata assieme ad Andrea “Fish” Pesce al pianoforte e il GnuQuartet agli archi, che riporta ad atmosfere più delicate e sospese.

Le parole restano le stesse, le melodie anche ma ho trovato modi nuovi per ribadire con forza uno stesso concetto: “… non aver paura di questa felicità.

diodato di questa felicità cover

Ecco un breve estratto:

(…)
Prendimi l’anima
E dille come si fa
A non aver paura
Di questa felicità
(…)

Nel frattempo sono state annunciate anche le date dei prossimi live del Cosa siamo diventati Tour:

DIDATO – COSA SIAMO DIVENTATI TOUR

16 giugno – Bergamo, Lazzaretto, Stadio Happening Cooperative
23 giugno – Bologna – Botanique.
15 luglio – Roma – Villa Ada
21 luglio – Rosolina a Mare (RO), Voci per Amnesty

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: