Le finali di Deejay On Stage: ELISABETTA GAGLIARDI, CECCO e CIPO, DYLAN MAGON, FLAT BIT, LO STREGO e JIMMY INGRASSIA. Sfida a 6 per il trionfo (VIDEO)

onstage

Grande serata di musica questa sera a Riccione, dove sul palco di Piazzale Roma verrà eletto il vincitore dell’edizione 2016 di Deejay On Stage. Dalla semifinale di ieri ricca di volti noti ed ex talent (QUI semifinalisti e canzoni) sono stati selezionati 6 giovani artisti. Saranno Elisabetta Gagliardi, Cecco & Cipo, Dylan Magon, Flat Bit, Lo Strego e Jimmy Ingrassia a contendersi lo scettro.

Il vincitore vedrà la propria canzone adottata dai palinsesti di Radio Deejay, che la metterà in alta rotazione puntando i riflettori dell’etere sul lavoro di un giovane e (in ogni caso) meritevole talento italiano.

Il tutto in una serata ricca di ospiti che vedrà alternarsi ai concorrenti sul palco i Tiromancino, Calcutta, Francesca Michielin e le Lemandorle in attesa del cruciale verdetto.

Un verdetto che sarà nelle mani di una speciale giuria composta da chi nel network lavora, capitanata dal patron Linus.

Ecco i 6 finalisti e le loro canzoni.

ELISABETTA GAGLIARDI – UNA VOLTA SOLA

Un viso d’angelo e un’eleganza innata che la bionda Elisabetta Gagliardi mette a frutto e trasferisce in musica con la sofisticata Una volta sola, canzone realizzata con il prestigioso supporto musicale di Nicola Bruno che la accompagna sul palco, capace di portare l’ex concorrente di The Voice in un’avventura che potrebbe farla conoscere ad una platea davvero vasta.

CECCO & CIPO – AMORE A STRISCE

L’energia e l’ironia saranno le armi sfoderate a Riccione da Cecco & Cipo, duo toscano conosciuto dal pubblico per la loro (mancata) partecipazione ad X Factor quando si fecero conoscere durante le audizioni lasciando il segno e proseguendo una carriera già delineata tra live e inediti, ultimo dei quali Amore a strisce, secondo estratto del disco Flop uscito lo scorso marzo.

 

DYLAN MAGON – ATOMI & MOLECOLE

Dopo essersi visto superare a The Voice 2014 dal fenomeno mediatico di Suor Cristina, oggi Dylan Magon dimostra di avere tutte le carte in regola per ritagliarsi uno spazio nella scena musicale italiana, forte di uno stile personale e moderno, messo a fuoco nel migliore dei modi in questo primo frammento di un importante progetto discografico realizzato con il produttore Steve Luchi.

FLAT BIT – 2000 MODE

Dissacrante e ironica la proposta del gruppo Flat Bit che propone 2000 Mode. Un’analisi musicale attenta, ficcante e non scontata delle manie che ci caratterizzano raccontata con energia funky. Si colpisce in maniera trasversale, dall’universo femminile abitato da “carnefici” della moda ai ragazzi inglobati nello “spettinato” che torna di moda come gli stivali trasandati. Il progetto dei Flat Bit è supportato dall’etichetta Alka Label.

LO STREGO – L’ASTRONAUTA

Il particolare talento de Lo Strego arriva sul palco dio Piazzale Roma come provenisse da un altro pianeta. L’Astronauta è un pezzo che colpisce per la sua atmosfere eleganti e intense. Una finale che vale doppio e che mette in evidenza il potenziale di lo strego,arrivato sin qui con un brano non proprio strutturato per accendere la platea di una piazza e lontano da qualsiasi meccanismo “furbo” sia nei contenuti che nella confezione.

JIMMY INGRASSIA – TI LOVVO

Le manie che ormai guidano le nostre giornate al centro di Ti Lovvo, brano con il quale Jimmy Ingrassia si candida alla vittoria della finale di Deejay On Stage. Da Twitter a Chatroulette numerose le citazioni web friendly che accompagnano questa intelligente composizione, che nasconde contenuti ben superiori a quel che suggerirebbe il semplice titolo.

 

 

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: