COCA COLA SUMMER FESTIVAL 2016: nella terza puntata arrivano ANTONINO, MARCO CARTA, LUCA CARBONI e BIANCA ATZEI

8_Coca Cola Summer Festival_foto di Andrea Ciucci

Siamo quasi alla fine, terza puntata del Coca Cola SUMMER Festival in diretta su Rtl 102.5 e a luglio in onda su Canale 5.

La serata inizia con il brano Reality, é la volta quindi di Emma che canta Il Paradiso non esiste. Arrivano quindi sul palco della manifestazione i ragazzi de Il Volo che fuori gara propongono un medley di brani evergreen. I ragazzi annunciano che il prossimo 30 settembre uscirà il loro nuovo album.

Sale sul palco Max Gazzé che presenta la sua hit Ti sembra normale, quindi i The Kolors interpretano prima Me minus you poi la loro versione (già ascoltata ad Amici) de Il Mondo. Altro artista fuori gara, si tratta di Nek col singolo Uno di quei giorni. A seguire Emis Killa con Cult, Sergio Sylvestre (con due brani), Aston Merrygold con Get stupid, Luca Carboni con Happy e Briga con Baciami. Bianca Atzei con La Strada per la felicità é l’ultima artista ad esibirsi prima dell’ultimo scontro tra i giovani prima della finale.

Ad esibirsi stasera Madh con Powerlife contro Marianne Mirage con La Vie. A giudicare Nek, Emma, Luca Carboni e Francesco Renga insieme alla giuria di Music influencer di All Music Italia, Rockol, Onstage, Rolling Stones e Blogo.

Tornano sul palco la giovane Chiara Grispo con Come on, Giusy Ferreri con Volevo te e Fabrizio Moro con É una vita che ti aspetto. Debuttano invece sul palco del SUMMER Festival 2016 Baby K con Venerdì e Marco Carta con Non so più amare. Tocca quindi a Noemi con Idealista, Francesco Renga con Il Bene, Antonino col nuovo singolo Gira e a chiudere i Dear Jack con La Storia infinita.

———————————————–

——————————————-

——————————————-

——————————————-

——————————————-

——————————————-

A vincere la terza serata Aston Merrygold mentre tra i giovani passa Madh.

Domani si sfiderà nella categoria giovani con Ermal Meta ed Irama.

  La Musica si può averla dentro anche senza saper suonare uno strumento o cantare e a volte diventa parte di te al punto da influenzare la tua intera vita. Ho cominciato a camminare da fan gestendo due Fan Club, ho avuto l’occasione di imparare di più diventando Personal Assistant (di Gianluca Grignani, Niccolò Agliardi e Syria). Ho voluto anche provare l’esperienza on the road del Tour Manager (Barley Arts).Tutto questo per conoscere l’ambiente musicale sotto ogni aspetto e per saper affrontare una nuova sfida: portare avanti interamente un progetto discografico in qualità di produttore ed editore (Eleonora Crupi, Voyeur, Kianka). Recentemente ho voluto anche cimentarmi nella scrittura dando alle stampe per Chinaski Edizioni la biografia non autorizzata "Rockstar (a metà) - Gianluca Grignani". Anni fa, con la chiusura della rivista “Tutto musica”, mi sono sentito orfano di un’oasi in cui la musica veniva raccontata, recensita e approfondita con passione, così mi sono ripromesso che un giorno avrei ricreato un oasi simile per la musica italiana. Da quest’idea nasce All Music Italia.
segui su: