CLASSIFICHE DI VENDITA FIMI: TEDUA si riprende il primo posto e MAX NEK RENGA entrano alla #3

Tedua

Nuova settimana di classifiche Top of the Music di FIMI/GfK e, un po’ a sorpresa, in vetta ritorna Tedua che risente positivamente dell’uscita dell’album anche in formato fisico scalzando dalla prima posizione dopo una sola settimana di regno Benji e Fede (che hanno comunque già ottenuto il Disco d’Oro).

Tra i vinili l’esordio è folgorante per i Negrita, mentre nei singoli la prima posizione è occupata da Drake.
Andiamo a scoprire tutte le novità delle classifiche…

CLASSIFICA VENDITA ALBUM

Scambio di posizione al vertice come dicevamo… Tedua, che la scorsa settimana occupava la posizione #2 (peraltro ottenuta solo con le vendite in digitale), conquista la vetta a dispetto di Benji & Fede. Siamo solo Noise scende quindi di un gradino.

Max Nek Renga – Il Disco, dopo un weekend passato in vetta alle classifiche iTunes e Amazon, entra alla #3, mentre alla #4 Sfera Ebbasta (-1) perde un posto. Chiude la Top 5 Desert Yacht Club dei Negrita, che non riescono a bissare il successo del precedente 9 album che esordì direttamente in vetta alla classifica.

Al sesto posto ottimo esordio de I Ministri, mentre Ermal Meta (-3) perde tre posti e si piazza alla #7. Tre passi indietro anche per Ultimo (-3) che ora è alla #8, mentre rimangono stabili Ed Sheeran alla #9 e Fabrizio Moro alla #10.

La musica italiana conquista 9 posizioni su 10 della Top ten quindi, decisamente un buon momento per la musica nostrana, anche se sono solo 3 le proposte sanremesi presenti a poco più di un mese dal termine della manifestazione, risultato non molto incoraggiante.

Fuori dalla prime dieci apre Claudio Baglioni (-5) alla #11 che cede ben 5 posti dopo tre settimane dall’uscita, alla #12 risale Giorgia (+2) che risente positivamente degli influssi delle recenti tappe milanesi del suo Tour. Alla #13 stabile Jovanotti, mentre alla #14 riguadagna terreno Mr Rain (+7).

Esordio tiepido per Mario Biondi. Il suo Brasil è nuova entrata, ma solo alla posizione #15. Probabilmente la non felice scelta del brano sanremese sta penalizzando eccessivamente un progetto in realtà piuttosto buono. Alla #16 esce dalla Top Ten Ron (-8) con il suo omaggio a Lucio Dalla, mentre alla #17 piccola scossa di assestamento per i Negramaro (-1). Alla #18 continua a scendere Annalisa (-7), che dopo solo 4 settimane dall’uscita è già ai margini della Top 20. Alla #19 due piccoli passi indietro per Madman (-2). Chiude alla #20 il debutto di Firepower di Judas Priest.

Vediamo la situazione degli altri album sanremesi.

Crollo di Max Gazzè (-16) alla #31 e de Lo Stato Sociale (-8) che ora trova spazio alla #35. Decisamente in risalita L’Anticristo dei Decibel (+24) che è ora alla #55, mentre prosegue inesorabile la discesa di Noemi (-12) alla #58.

Risente del termine degli instore anche Ornella Vanoni (-29) alla #67 ed è in discesa anche Luca Barbarossa (-9) che troviamo alla #83 in attesa di tempi migliori probabilmente coincidenti con l’inizio del Tour. Diciassette posti in meno per Elio e Le Storie Tese (-17) che, nonostante il nuovo singolo, non riescono a fare meglio della #87. Male anche Le Vibrazioni (-33). Nonostante il discreto appeal radiofonico di Così Sbagliato l’album V è ora alla #88.

Crollo verticale anche per Red Canzian (-47). Alla quarta settimana di permanenza in classifica è già alla #91, ma fa comunque meglio degli ex Pooh Roby Facchinetti & Riccardo Fogli. Dell’album Insieme non ci sono tracce nella Top 100.

Considerando che a parte Ultimo non c’è traccia degli altri Giovani di Sanremo, è più che buono il risultato dell’artista di San Basilio, presente oltre che nelle Top 10 con l’ultimo disco anche alla #41 con Pianeti, precedente album pubblicato diversi mesi prima di Sanremo. Ermal Meta (-14) con Vietato Morire resiste alla #61.

CLASSIFICA DI VENDITA SINGOLI

Prima posizione internazionale questa settimana con Drake (+2) che si porta in testa, seguito da Cupido di Sfera Ebbasta feat. Quavo, stabile nel mezzo del podio. Alla #3 Ghali (-2) che perde lo scettro, ma mantiene un ottimo piazzamento.

Sfera Ebbasta è in classifica anche con Rockstar (+1) alla #4, Sciroppo (stabile alla #8), Ricchi per Sempre (+3) alla #11 e Serpenti a Sonagli (-2) alla #18.

Al quinto posto il primo pezzo sanremese, Una Vita in Vacanza de Lo Stato Sociale (-1) che perde un posto. Nuova entrata alla #7 dove c’è Vegas Jones con Malibù. Stabile Elettra Lamborghini alla #9, così come Il Ballo delle Incertezze di Ultimo alla #12. Cala di tre posizioni Sangue Misto di Tedua & Chris Nolan (-3) e si porta alla #10, così come Vertigini (-4) sempre in Tedua in discesa alla #14.

Due pezzi festivalieri alla #15 e alla #16. Prima Non mi avete fatto niente (-4) di Ermal Meta & Fabrizio Moro e poi Annalisa con il pezzo che le ha fatto guadagnare il podio all’Ariston (-3).

CLASSIFICA VENDITA VINILI

A sorpresa la classifica dei vinili è guidata dai Negrita, mentre sul gradino di mezzo del podio si conferma Tedua. Alla #3 esordio più che positivo per I Ministri.

Il disco di Max Nek Renga fa il suo ingresso alla #6, mentre Ennio Morricone (-5) esce dalla Top Ten e si piazza alla #11. The Zen Circus (-12) crolla alla #13, mentre l’immortale Emozioni di Lucio Battisti (+2) si attesta alla #18.

 

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali