CICCIO MEROLLA: insolite percussioni con un video da quasi 500.000 visualizzazioni

ciccio Merolla2

Viaggia per le 500.000 visualizzazioni ufficiali sul tubo !
No, non stiamo parlando dell’ultimo ragazzo uscito da un Talent, e che per tanto gode di una botta di popolarità televisiva inopinabile, ma di un musicista puro, uno che nelle mani ha la musica e dalle stesse tira fuori ritmo, sapienza e gioia per se stesso e gli altri, stiamo parlando di Ciccio Merolla.
E’ un successo improvviso e quanto mai inaspettato quello raggiunto dal “video dimostrativo” di ‘O bongo , suonato sul corpo dell’attrice Ornella Varchetta, che ha varcato anche i confini nazionali, ( Usa, Giappone, Cina, Messico, Russia ), con tanto di articoli, riaccendendo i riflettori su un artista sempre troppo schivo per stare al centro dell’attenzione ma al contempo troppo bravo per starne fuori.

Così a suon di click, per questa sorta di dimostrazione, ‘O bongo è divenuto un singolo ufficiale, che anticipa l’album di prossima uscita griffato dall’etichetta Jesce sole e che vede il remix curato da Tony Touch ed anche un videoclip ufficiale ad opera dei Manetti Bros e Claudio D’Avascio.
Come è da loro tradizione i Manetti conferiscono alle riprese quel sapore da commedia sexy degli anni 80, quelle con le attrici che persino generazioni nemmeno lontanamente immaginabili all’epoca nelle teste dei loro genitori conoscono benissimo, mischiando il tutto ai virtuosismi del percussionista partenopeo, qui anche in veste di attore come protagonista del triangolo amoroso, in cui si contende la bella con Ciro Petrone, reso famoso dall’ormai film cult Gomorra.

Il video originale di ‘O bongo al momento viaggia a circa un decimo delle visualizzazioni di quello dimostrativo ed il che, ancora una volta, ci spingerebbe a fare delle considerazioni sull’approccio soprattutto dei giovani alla musica. Ma non è probabilmente questo il momento di farlo, visto che lo stesso Merolla, sta beneficiando di questa improvvisa botta di popolarità telematica; se anche questo può servire ad accendere un riflettore sul talento, allora che dire? Ben venga.

Nel frattempo il percussionista sta ultimando il disco, di cui ’O Bongo è solo un assaggio, con l’ancora ben salda alle sue radici “napulegne”, senza smettere però il lavoro di contaminazione con tutti i suoni possibili del mondo, come sorta di spugna che raccoglie il bello e lo rielabora secondo la propria visione. Non ci resta che aspettare quale sia questo suo ultimo sguardo sul mondo.

Di seguito trovate il video ufficiale e il video da quasi 500.000 mila visualizzazioni.

 

  Fabio Fiume nato a Napoli dove vive e lavora. È giornalista, critico musicale per le pagine del Roma, lo storico quotidiano campano. Contemporanemente ha scritto per diverse testate web, come Fegiz Files, Riserva Sonora, Donne e Manager di Napoli ed il glorioso Festival Blogosfere, a cura di Alessandra Carnevali che lo scelse personalmente come valida spalla al suo seguitissimo blog. Contemporaneamente scrive e conduce da 7 anni diverse rubriche per il Light MEGAzine, programma varietà di punta della milanese Radio Hinterland e con il cast della trasmissione, conduce tre edizioni della stessa da Sanremo in occasione del Festival ed un'edizione di Rozzano in Festa. Dopo altre esperienze live nel napoletano approda quest'anno alla gloriosa radio campana Club 91 come co-conduttore, nonché autore di Week end 91 - Qui c'è Musica