CHIARA “Non ce l’ho con i talent show… il mio racconto si basa sul dopo, quando la strada è tutta in salita…”

chiara

Nelle scorse ore si è parlato molto delle dichiarazioni di Chiara in un’intervista rilasciata a L’Avvenire, dichiarazioni dure ma decisamente lucide e veritiere che in realtà riguardavano più il “dopo talent show” che i programmi in se.
A causa del titolo usato per l’intervista la ragazza ha sentito la necessità di tornare sulla situazione attraverso le sue pagine social per spiegare meglio il suo punto di vista.

Chiara, che ha recentemente pubblicato il disco prodotto da Mauro Pagani Nessun posto è casa mia, dopo aver presentato l’omonima canzone scritta dai fratelli Verrienti all’ultimo Festival di Sanremo, aveva dichiarato:

I talent sono shock da cui è dura riprendersi. Se anche va bene si resta in balia di chiunque, e poi occorre ripartire da zero… Era necessario mettere tutto in discussione per capire se cantare aveva un senso… Sono dimagrita, ho detto stop al fumo, sono andata persino in analisi. Ero in confusione. Facevo le cose a casaccio, e me ne rendevo pure conto. Certo, c’è voluto coraggio, a mettersi da parte per riapparire solo se e quando avessi avuto qualcosa da dire. Però era necessario, per me, per la mia persona innanzitutto”.

Un analisi molto sincera in cui l’artista ammette tra le righe di non essere sempre riuscita a focalizzare la sua arte nel giusto modo pubblicando dischi che, probabilmente, non la rispecchiavano completamente destabilizzando in parte il suo pubblico. La dichiarazione è continuata poi con un consiglio nei confronti di chi ha intenzione di tentare la strada del talent show…

Gli direi di farli da adulto e intanto studiare, che serve. Ma tornassi indietro io stessa non ci andrei, se non trovando prima qualcosa che badasse a me. Da lì esci rimbambito, nelle mani del primo che passa. Soffrivo perché mi dicevano che non dovevo cantare qualcosa che mi appartenesse, bensì che funzionasse…”.

Oggi l’artista ha voluto spiegare meglio il suo punto di vista sopratutto perché non sentiva che il titolo con cui è uscita l’intervista rappresentasse esattamente l’intero discorso. Ecco le sue parole in merito:

Scusate ma visto quello che sto iniziando a vedere che gira su internet mi sento in dovere di bloccare subito ciò che sta accadendo.
Volevo subito dissociarmi da un titolo completamente sbagliato apparso su un giornale in questi giorni .
Ovviamente non mi sognerei mai di dire che X factor mi ha rovinato, considerando che è probabilmente L’ unico motivo per cui mi conoscete, L’ unico luogo in cui delle persone mi hanno ascoltato e forse L’ unica opportunità che aveva una ragazza con un sogno di accedere a questo mondo, tanto bello quanto difficile da gestire. Il mio racconto al massimo si basa sul dopo, perché non è un segreto credo che dopo la prima grande opportunità che ti da un talent di farti conoscere, dopo il primo periodo la strada è tutta in salita, perché poi ci sei tu la tua musica e il mondo esterno, che non è mai così clemente nei tuoi confronti, e un esempio è proprio che un bel giorno possano uscire articoli con titoli così e che magari qualcuno ci possa anche credere.
Ma ormai gli anni passati mi hanno fatto diventare più zen e ho imparato a prendermela meno, e ho anche imparato che a volte spiegare subito direttamente è meglio di mille altri giri di parole o di giri in internet.
Grazie per L’ attenzione
Chiara

 

  
segui su: