CERTIFICAZIONI: “Le Migliori” di MINA e CELENTANO al quarto disco di platino mentre tra i singoli “Vorrei ma non posto” conquista il sesto platino

mina e celentano

Prima settimana di certificazioni del 2017, settimana all’insegna del quadruplo disco di platino per Le Migliori della coppia Mina e Celentano e del sesto disco di platino per il singolo Vorrei ma non posto di J-Ax e Fedez.

Andiamo a scoprire tutte le certificazioni della settimana…

Partendo dai singoli internazionali dominano One dance di Drake feat WizKid & Kyla e Stiches di Shawn Mendes che arrivano entrambi al quinto disco platino.
Human di Rag’n’Bone Man arriva al doppio platino mentre raggiungono il disco di platino Capsize di Frenship & Emily Warren e Starving di Hailee Steinfeld & Grey feat Zedd.

Disco d’oro invece per: Chantaje di Shakira feat Maluma, I Feel it coming di The Weeknd feat Daft punk, Karma Police dei Radiohead, Love me now di John Legend e Million reasons di Lady Gaga.

Per quel che riguarda gli album arriva al disco d’oro Ariana Grande con Dangerous Woman.

Ma veniamo alla musica italiana partendo dai singoli. Questa settimana Vorrei ma non posto il tormentone dell’estate firmato da J-Ax e Fedez arriva al sesto disco di platino per le oltre 300.000 unità tra download e streaming.
Disco di platino invece per In radio singolo della coppia Marracash/Federica Abbate.

Traguardo del disco d’oro per la pupilla di Fedez ad X Factor 10, Roshelle con la sua What do u to me e per Caparezza con il brano del 2015 Mica Van Gogh.

Per quanto riguarda gli album il disco più venduto del 2016, Le Migliori di Mina e Celentano arriva al quarto disco di platino, mentre sono cinque i platino di Gioia, album dei Modà uscito nel 2013.
Chiude il disco di platino a Il Volo per Notte magica – A Tribute a three tenors.

 

  La Musica si può averla dentro anche senza saper suonare uno strumento o cantare e a volte diventa parte di te al punto da influenzare la tua intera vita. Ho cominciato a camminare da fan gestendo due Fan Club, ho avuto l’occasione di imparare di più diventando Personal Assistant (di Gianluca Grignani, Niccolò Agliardi e Syria). Ho voluto anche provare l’esperienza on the road del Tour Manager (Barley Arts).Tutto questo per conoscere l’ambiente musicale sotto ogni aspetto e per saper affrontare una nuova sfida: portare avanti interamente un progetto discografico in qualità di produttore ed editore (Eleonora Crupi, Voyeur, Kianka). Recentemente ho voluto anche cimentarmi nella scrittura dando alle stampe per Chinaski Edizioni la biografia non autorizzata "Rockstar (a metà) - Gianluca Grignani". Anni fa, con la chiusura della rivista “Tutto musica”, mi sono sentito orfano di un’oasi in cui la musica veniva raccontata, recensita e approfondita con passione, così mi sono ripromesso che un giorno avrei ricreato un oasi simile per la musica italiana. Da quest’idea nasce All Music Italia.
segui su: