BUON COMPLEANNO MAX PEZZALI: 50 anni e ora… via al Terzo Tempo

Buon compleanno Max Pezzali

Correva l’anno 2001 e l’allora 34enne Max Pezzali cantava

Happy birthday to you
happy birthday to me
non cambierà un gran che
tanto sei sempre tu
sempre scemo così

Queste strofe sono tratte da una canzone dell’album Uno in più e mai come il 14 novembre, tre giorni prima dell’uscita dell’album Le Canzoni alla Radio, ciò assume una connotazione ancor più importante. Infatti Max Pezzali taglia il traguardo del mezzo secolo!

50 anni! Sembra impossibile, ma l’eterno ragazzo, simbolo e modello per una intera generazione, arriva ad una fase della sua vita che, come ha dichiarato in una round table nei giorni scorsi, si presenta come un terzo tempo, quello che nella terminologia sportiva rappresenta il momento più goliardico, quello in cui non bisogna più dimostrare nulla.

Eppure negli anni l’universo di Max Pezzali si è modificato e, nonostante i più critici gli abbiano sempre rimproverato un certo buonismo e una parziale incapacità di cambiare pelle e registro, rimane tuttora un punto di riferimento musicale.

Alzi la mano chi non ha dedicato almeno una volta nella vita Come Mai oppure Una Canzone d’Amore o la più recente L’Universo Tranne Noi. Chi non si è innamorato di un Mito o non ha passato un sabato sera alla ricerca della festa in una remota e sconosciuta località? E si potrebbe continuare per ore. Riferimenti a volte passati e collocabili a un particolare momento storico, ma allo stesso tempo attuali e mai eccessivamente nostalgici.

La certezza è che Max Pezzali negli anni con il suo atteggiamento da eterno fratello maggiore si è conquistato un pubblico per il quale resta un idolo. Un pubblico che ha vissuto un’insolita simbiosi con lui ed è cresciuto sentendosi sempre rappresentato dai suoi brani.

Un modello senza precedenti che continua a piacere, divertire e divertirsi, nonostante negli ultimi 10 anni abbia regalato soltanto 3 album di inediti. Un artista che non è cambiato e non ha modificato il suo approccio alla musica nemmeno dopo l’esperienza in un talent televisivo.

Forse l’unico rimpianto di alcuni fan è legato al Festival di Sanremo, manifestazione che ha affrontato come autore, cantautore, ospite di un artista in gara e anche come presentatore (anche se solo nella versione Sanremo Giovani di novembre), ma nella quale non ha mai lasciato il segno pur affrontandolo al momento giusto.

Ora è il momento per una nuova avventura, non solo il disco in uscita venerdì, ma anche un tour con due colleghi d’eccezione, Nek e Francesco Renga.

Ma chissà… 50 anni rappresentano un traguardo importante e un giro di boa che non si può non considerare, ma un compleanno cos’è? Un nuovo anno cos’è?

1 in + nient’altro che un numero
1 in + nient’altro che un simbolo
perché + vado avanti e + mi sembra che
io mi possa fidare di me non tantissimo
un pelo di + ma sempre un po’ di +

 

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali