BIANCO e LEVANTE, ecco il brano Corri Corri (Testo e street Video)

BIANCOLEVANTE2

Il 2014 si sta rivelando un grande anno per la musica italiana nata nella città di Torino: basti pensare agli straordinari risultati in classifica di Subsonica ed Ensi, oltre agli ottimi riscontri ottenuti dai Perturbazione, segnali di un’invidiabile vitalità che fortunatamente riguarda anche i risultati di artisti emergenti.

A dare risalto alla scena emergente torinese ci pensano Bianco & Levante, che ci presentano il nuovo brano Corri Corri, un pezzo scritto a quattro mani e dedicato alla corsa, intesa come occasione di fuga e di riscatto dai mali, piccoli o grandi che siano, che stazionano nelle nostre vite.

Corri Corri è stato scelto per dare un assaggio del nuovo progetto discografico di Bianco (il terzo), che uscirà il prossimo inverno e del quale l’artista ha già reso noto il titolo, Guardare per aria.

La collaborazione con Levante prosegue così nel migliore dei modi, dopo che i due si sono incontrati per la realizzazione della produzione artistica di Manuale di distruzione, album che ha permesso a Levante di raggiungere, oltre ad un buon riscontro di pubblico, una serie di traguardi prestigiosi, vincendo il Premio Academy Medimex come miglior album d’esordio dell’ anno e arrivando ad essere candidato nella stessa categoria alla Targa Tenco 2014.

Ora, mentre entrambi erano impegnati nel dare vita ai rispettivi nuovi dischi, i due giovani artisti si sono ritrovati in studio per realizzare un brano che risulta essere il frutto di una rara intesa artistica, un duetto che porta in sé la spinta delle due personalità artistiche, un testo nato tra le pause di un tour, dove le considerazioni di due amici, con la complicità di una chitarra, si sono rapidamente trasformate in una canzone potente.

Nel brano Corri Corri, troviamo la collaborazione di altri due importanti musicisti: Roberto “Bob” Angelini e Mr T-Bone rispettivamente alla chitarra e ai fiati.

CORRI CORRI – STREET VIDEO


CORRI CORRI  TESTO

Come lana sulla pelle
quella dura irlandese
prude adesso la tua voce
nelle mie orecchie piene
di stronzate che mi hai detto
di promesse che mi hai fatto
come quando hai detto
stai tranquillo io ti amo
non per quello che guadagni
ma per quello che tu sogni
una vita senza panico
e un giardino con dei fiori
da bagnare quando è sera
da potare in primavera
una o due chitarre
e un palco scenico su cui bruciarle

Corri corri corri corri
che non costerà mai niente
come sorridere alla gente
come sentirsi per un attimo importante
Corri corri corri corri
che non costerà mai niente
come sorridere alla gente
come sentirsi per un attimo importante

Come pioggia senza ombrello
contro il vento dell’inverno
cerco le risposte
tra i mutismi e le tue introspezioni
aggrappandomi agli sguardi
decifrando i tuoi messaggi
sopportando le tue mani
stanche di toccarmi
tra la gente in mezzo ai prati
tu ci hai dati per scontati
ma l’amore ha un prezzo alto
ed ora smetto con i saldi

Corri corri corri corri
che non costerà mai niente
come sorridere alla gente
come sentirsi per un attimo importante
Corri corri corri corri
che non costerà mai niente
come sorridere alla gente
come sentirsi per un attimo importante”

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: