BARBARA D’URSO risponde a FEDEZ: “…in lui vedo un giovane che porta avanti le sue idee attraverso la contestazione… io ho 400 luci accese in studio, lui i concerti li fa a lume di candela?”

fedez-non-ce-due-senza-trash-barbara-durso

Il 30 settembre 2014 usciva Pop hoolista, il più recente album di Fedez che in pochi mese ha raggiunto l’ambito doppio disco di platino.
Al primo ascolto di questo album che riesce a miscelare ironia e critica sociale, ritornelli orecchiabili con testi più intimisti, l’orecchio non ha potuto non soffermarsi su una canzone (attuale singolo in rotazione radiofonica), intitolata Non c’è due senza trash ed esplicitamente dedicata a Barbara D’Urso, ai suoi programmi e un po’ in realtà anche al suo decolté se vogliamo dirla tutta.

Dopo aver più volte ironizzato sulla canzone al momento dell’uscita dell’album del rapper (vedi qui per leggere quanto successo in chiave volutamente ironica), ora che il brano è diventato il nuovo singolo la D’Urso attraverso le pagine del settimanale Chi a Valerio Palmieri, risponde in modo un po’ più serio a Fedez reo di aver affermato che la conduttrice se la sarebbe presa per la canzone in questione.

Al momento dell’uscita del disco la D’Urso ironizzò dal suo profilo Twitter dicendosi onorata che le fosse dedicata una canzone così divertente, al punto che si offrì pubblicamente anche di essere la protagonista del videoclip… ipotesi che il cantante non ha mai preso in considerazione preferendo travestirsi lui stesso da Barbara nel divertentissimo video del brano che potete vedere qui.

Per quei pochi che non avessero sentito il brano, ecco alcune delle frasi dirette alla presentatrice nella canzone. L’intro parte dicendo:

Ma buongiorno amici telespettatori e benvenuti a Pomeriggio 5. E a seguire un drogato di spalle, un drogato di lato e un drogato di culo…

Per poi continuare:

Cara Barbara, eccomi qua, sono Piergiorgio un tuo grande fan… il pomeriggio in tele ho solo voglia di sapere i dettagli della morte di quel carabiniere… ma non vi conviene fare le dirette in obitorio… ma poi sono arrivati dei poveretti che muoiono di fame, non riescono a pagare le bollette a fine mese, nel tuo studio ci saranno 400 luci accese…

Il ritornello esplode con la ripetizione della particella – te – ripetuto in modo continuo in modo da giocare con la parola Tette.
Tra l’altro Fedez porta ironicamente Barbara con sé anche in concerto nel Pop Hoolista Tour come potete vedere nell’immagine qui sotto.

fedez-non-ce-due-senza-trash-barbara-durso

Ma cosa ha risposto attraverso le pagine del settimanale diretto da Alfonso Signorini (altro personaggio a cui Fedez ha dedicato una delle sue hit), Barbara D’Urso? Innanzitutto incalzata dal giornalista che le fa notare che il cantante se la prende oltre che con il suo programma anche con Uomini e Donne, Grande Fratello etc…

Fedez da un lato attacca i pilastri di Canale 5, dall’altro va ospite proprio a Canale 5 per promuoversi: è stato più volte ad Amici che, tra l’altro, è un programma di Maria de Filippi, proprio come Uomini e donne“.

Nell”intervista inoltre tocca anche il tema populismo, altro argomento su cui il rapper l’ha “attaccata”…

A me non piace il populismo esattamente come non piace a lui. Populismo però è anche dire, come recita la sua canzone, che io parlo dei poveri che non riescono a pagare le bollette a fine mese ma nel mio studio ci sono 400 luci accese. Perché, nei suoi concerti nei quali canta contro le ingiustizie sociali, li fa a lume di candela? Vede io non ho pregiudizi nonostante legga articoli polemici su Fedez e i “No Expo” che devastano Milano o su Fedez e presunte risse nei locali più glamour di Milano, perché vedo in lui un giovane che porta avanti le proprie idee attraverso la contestazione. Spero che dimostri anche lui di non avere pregiudizi”.

Poi rincara la dose, probabilmente, alludendo a Brava, celebre brano di Vasco Rossi che parrebbe essere stato scritto per lei all’epoca di una love story tra i due (anche se il rocker qualche anno fa ha negato di averle dedicato una canzone)…

Voglio ringraziarlo: è da un po’ di anni che un cantante non mi dedicava una canzone. Ha detto di aver saputo di essermela presa. Mi spiace deluderlo, ma non è così, mi ha divertita (…) Forse pensa che il suo rap, per essere veramente dissacrante, debba dare fastidio e far arrabbiare. Con me, purtroppo, ha sbagliato bersaglio (…) Forse non conosce fino in fondo i miei programmi: gli saranno sfuggite le mie battaglie contro la violenza sulle donne, l’omofobia e quella sull’omicidio stradale. Temi che, sono certa, anche lui condivide“.

Insomma, non si può dire che la D’Urso, se provocata, non sappia rispondere per le rime alle barre di Fedez.

P.s. Se qualcuno storcerà il naso di fronte ad un articolo che parla di una polemica botta e risposta tra un cantante e una presentatrice, fatevi una risata, siamo in estate in fondo, concedeteci un po’ di leggerezza ogni tanto ;)

 

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: