ASIA ARGENTO regista del singolo “Mad truth” dell’avanguardista band inglese THE POP GROUP

asia_argento

The Pop Group hanno rivoluzionato, con i loro testi polemici e pungenti, il post-punk inglese di fine anni ’70, accompagnati sempre dalla voglia di sperimentare e dall’assoluta avanguardia musicale che dalle origini li contraddistingue.

Asia Argento non avrebbe bisogno di presentazioni: figlia d’arte, è tra le personalità più poliedriche del nostro Paese. Impegnata attualmente nelle vesti di coach all’interno del nuovissimo talent show targato Rai 1 (accanto a Raffaella Carrà, Joaquín Cortés e Philipp Plein), Forte Forte Forte, la Argento ha all’attivo circa trenta anni di carriera dove, senza risparmiarsi, si è spesa brillantemente non solo come attrice, ma anche come doppiatrice, produttrice, sceneggiatrice, cantante e regista.

Dopo Incompresa, lungometraggio dello scorso anno, l’ex moglie di Morgan è tornata ancora una volta a dirigere, firmando questa volta la regia di un video musicale, quello appunto del singolo Mad truth, primo brano estratto dal nuovo e attesissimo album dei The Pop Group, guidati dal carismatico Mark Stewart.

Il nuovo disco della band internazionale arriva a ben trentacinque anni di distanza dal lavoro precedente (For how much longer do we tolerate mass murder? venne, infatti, lanciato nel 1980), mentre l’ultimo singolo è disponibile on line già dalla fine di gennaio; e queste le parole spese dal frontman della band nei confronti della nostra Asia: “Asia Argento è una sacerdotessa della provocazione, è uno spirito affine in questo mondo folle e zombie in cui viviamo. Siamo nati per collaborare e lei è una bomba!”.

Dal suo canto, la “bomba” Asia Argento afferma che nel collaborare con lo storico gruppo musicale inglese ha realizzato uno dei suoi sogni, e così spiega le scelte stilistiche che hanno portato alla realizzazione del videoclip: “tutti i simboli presenti nel video mi sono stati ispirati a livello inconscio dalla musica e dal testo della canzone. Ho immaginato un mondo dominato da anime colorate di bambini eterni, impegnati ad esprimere il loro folle amore attraverso l’arte, in una guerra spirituale contro un mondo abitato da morti viventi. I bambini che appaiono nel video, tra l’altro, hanno lavorato con me in occasione delle riprese della mia ultima pellicola cinematografica e tra questi c’è anche mia figlia Anna-Lou. Ho lavorato a questo progetto con profonda libertà”.

Foto di copertina by Elisabetta A.Villa

  Laureato in “Arti e Scienze dello spettacolo”, attualmente frequento il Corso di Laurea Magistrale “Professioni dell’Editoria e del Giornalismo“. Grande appassionato di TV e Musica non mi perderei un Festival di Sanremo per niente al mondo. Prediligo il pop italiano e mi appassionano gli artisti emergenti. Domani vorrei essere un giudice di X-Factor. Scrivere è quello che mi riesce meglio. Segretamente aspirante paroliere.
segui su: