Arrivano i primi concerti e nuovi instore per LELE vincitore di SANREMO GIOVANI 2017

lele

Sono trascorse due settimane dalla vittoria a furor di televoto (oltre il 51% dei voti su quattro finalisti) di Lele con il brano OraMai nella sezione giovani del Festival di Sanremo 2017.
Ora per il giovane cantautore è arrivato il momento di portare il suo disco, Costruire 2.0, live con tre concerti previsti per il prossimo mese di maggio.

Costruire 2.0 edito da Sony Music Italy è una speciale riedizione del disco d’esordio Costruire con 5 nuove tracce inedite, tra cui OraMai (testo e musica di Lele Esposito, Rory di Benedetto e Rosario Canale).
Il brano, caratterizzato da sonorità pop accattivanti e da un ritornello che rimane subito impresso, è prodotto da Fabrizio Ferraguzzo. Gli altri quattro brani vantano invece la prestigiosa produzione di Michele Canova.

Attualmente Lele è impegnato nelle ultime date del suo instore tour e nel frattempo sono state annunciate le prime tre date live dell’artista organizzate da Live Nation e aperte le prevendite dei biglietti.

I prossimi appuntamenti instore che seguono la prima tranche sono i seguenti:

18 marzo  MONCALIERI – TO (ore 17.00 c/o Centro Commerciale Porte di Moncalieri – via Savona, 69)
19 marzo a FORLÌ (ore 17.00 c/o Centro Commerciale Punta di Ferro – Piazzale della Cooperazione, 2)
31 marzo a CATANIA (ore 17.30 c/o Centro Commerciale Porte di Catania – S.S. Gelso Bianco)
1 aprile a PALERMO (ore 17.30 c/o La Feltrinelli – via Camillo Benso Conte di Cavour, 133)
2 aprile a SAN CATALDO – CL (ore 17.30 c/o Centro Commerciale il Casale – strada provinciale, 6/contrada Bigini)
7 aprile a SAMBUCETO – CH (ore 17.00 c/o Centro Commerciale Centro d’Abruzzo – via Po, 1)
8 aprile a SAN BENEDETTO DEL TRONTO – AP (ore 17.00 c/o Centro Commerciale Portogrande – Via Pasubio);

Per quel che riguarda i live ecco dove Lele si esibirà:

3 maggio Duel Beat – POZZUOLI (Na)
4 maggio Lanificio 159 – ROMA
7 maggio Salumeria della Musica – MILANO

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO


Foto: Riccardo Ambrosio

  
segui su: