ANTONELLO VENDITTI: il ritorno con “Cosa avevi in mente”, primo singolo da “Tortuga” (VIDEO e TESTO)

tortuga

La festa delle donne ci ha donato il nuovo singolo di Antonello Venditti. Il cantautore romano ha scelto l’8 marzo, giorno del suo compleanno, per lanciare la sua nuova era musicale con il brano Cosa avevi in mente, primo estratto da Tortuga, il ventesimo album in studio della carriera, in uscita il 21 aprile. su etichetta Heinz Music / Sony Music.

Un brano che conferma la grande capacità di Venditti di donare alla musica italiana pezzi di ottima fattura pop, coerenti con il suo stile che sa unire classicità a contemporaneità e forza emotiva.

Antonello Venditti_Tortuga

Un progetto molto atteso, che che troverà gran compimento dal vivo il 5 settembre con un evento esclusivo allo Stadio Olimpico di Roma, prodotto e organizzato da F&P Group e Roma Capoccia Management. RTL 102.5 è media partner ufficiale dell’evento.

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

ANTONELLO VENDITTI – COSA AVEVI IN MENTE – VIDEO UFFICIALE

COSA AVEVI IN MENTE – TESTO – ANTONELLO VENDITTI

Cosa avevi in mente
quando ti sei ripresa tutti i tuoi giocattoli
e ti sei tolta le scarpe e inseguito gli scoiattoli
e ti sei bevuto un interno inverno barcollando al ritorno
e una rosa sul polso, e una croce sul petto
e non ti devo chiedere, non ti devo chiedere, non ti devo chiedere

Cosa avevi in mente
tutta un’altra vita
cosa avevi in testa
una storia diversa da questa

Cosa avevi in mente
quando hai scritto in grande: non aiutatemi
sull’asfalto pulito della strada sotto casa
ed hai gridato al mondo: non amatemi
e poi hai preso la mira, hai sputato la cicca
e non ti devo chiedere, non ti devo chiedere, non ti devo chiedere

Cosa avevi in mente
tutta un’altra vita
cosa avevi in testa
una foto diversa da questa

Cosa avevi in mente
quando hai fatto a pezzi, in briciole il divano
insultando tua madre, e sembrava nella neve
e t’ho trovato in ginocchio, le lacrime asciutte
ma perché sono sempre la peggiore di tutte?
la peggiore di tutte

L’amore è un rito pagano
per raccontare domani
a tua figlia chi eri

L’amore è un rito pagano
per raccontare domani
a tua figlia chi eri, chi eri

Cosa avevi in mente
tutta un’altra vita
cosa avevi in testa
una foto diversa da questa

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su:

  • Mi piace inedito cosa avevi in mente ma per ag ente dalla pelle al cuore Bay

  • loretta

    veramente molto molto bella!!!! bravo Antonello

  • ezio

    Un’altro pezzo, un’altro meraviglioso testo. Credo sarà l’ennesimo successo! E se lo merita. Ezio