“Anime salve”: FRANCO BATTIATO celebra il genio di FABRIZIO DE ANDRE’

anime_salve

Domani sera, 30 agosto alle ore 21, nella città di Milo avrà luogo Anime Salve, uno straordinario live voluto da Franco Battiato per omaggiare il genio e la poesia del grande Fabrizio De Andrè.

E il grande evento di svolgerà nella cornice dell’Anfiteatro dedicato a Lucio Dalla, lo stesso anfiteatro in cui circa un anno fa si realizzava un altro concerto, proprio in ricordo dello stesso cantautore bolognese.

Com’è naturale, il Maestro Battiato, con l’ausilio dell’Associazione Nazionale Italiana Cantanti e del Comune di Milo, ha voluto per l’occasione invitare grandi ospiti, a partire dal presentatore della manifestazione, il conosciuto giornalista e scrittore Red Ronnie.

Di seguito, il resto del cast: Rita Pavone, Paolo Belli, Arisa, Andrea Griminelli, Fausto Mesolella, Enrico Cremonesi, Juri Camisasca, Attilio Fontana, Tinturia, Rosario Di Bella ed è presto detto, lo stesso Franco Battiato, che da autoctono catanese, di certo vorrà deliziare il suo pubblico con una performance curata nei minimi dettagli, e reinterpretando i brani La canzone dell’amore perduto in duetto con Cristiano De Andrè (presente al concerto, insieme a Dori Ghezzi, moglie del Faber e consona madrina della serata) e Amore che vieni, amore che vai insieme con la già citata Pavone.

Ma non è ancora tutto: stasera infatti, avrà luogo un’altra rassegna per artisti emergenti, giunti in Sicilia da tutta Italia e selezionati dalla redazione di Roxy Bar, e dal titolo Una voce per il Mediterraneo, rassegna che darà la possibilità ai tre fortunati vincitori di potersi esibire nuovamente domani all’interno di “Anime Salve”. Ecco i 12 candidati (solisti e gruppi): Better Place (da Pistoia), Simone Cocciglia (da L’Aquila), Dathura (da Latina), Alfonso Di Rosa (da Agrigento), Exem (da Catania), Simone Fornasari (da Piacenza), Gill (da Catania), Le Rivoltelle (da Cosenza), Natura (da Lecce), Nico Maraja (da Roma), Pierpaolo Mazzulla (da Cosenza) e Alessia Zappamiglio (da Brescia).

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: