AMICI, THE VOICE of ITALY, FESTIVAL DI SANREMO, EUROVISION: la musica torna a vincere in tv?

Carlo-Conti-e-Maria-De-Filippi-premio-tv

Lunedì si è svolto il tradizionale appuntamento con gli Oscar della Tv, il PREMIO REGIA TELEVISIVA ideato da Daniele Piombi.
Quest’anno più che mai la musica l’ha fatta da padrona; che sia un segnale che va in controtendenza con quello che da anni ci ripetono, ovvero che la musica in tv non fa ascolti?

Parlando nello specifico degli Oscar della tv, nel corso della manifestazione sono stati premiati i personaggi, i programmi e le fiction più amate dal pubblico.

Nella Top ten dei 10 programmi che hanno ricevuto un premio ce ne sono almeno tre a carattere musicale: il Festival di Sanremo, che quest’anno è tornato grazie alla conduzione di Carlo Conti ad essere quanto mai nazional popolare nel senso buono del termine, Amici, il talent show ideato da Maria De Filippi, e The Voice of Italy. Da segnalare che sono stati eletti personaggi tv dell’anno Carlo Conti e Maria De Filippi, i timonieri di due di questi tre show.
Altre due considerazioni al riguardo: altro show ad essere premiato è stato Tale & Quale Show che, pur essendo un programma di imitazioni, ha una matrice marcatamente musicale. Per le fiction il premio è andato alla seconda serie di Braccialetti rossi 2, unico esempio in Italia di serie tv dove la colonna sonora e le canzoni contenutevi sono un parte importantissima della serie (e infatti noi ne abbiamo parlato spesso come qui e intervistato alcuni dei protagonisti: Carmine, Brando, Mirko e Aurora).

Da anni ci si ripete che, talent show e Sanremo a parte, nei palinsesti televisivi non c’è posto per la musica (salvo alcuni eventi come la serata speciale presentata da Laura Pausini) perché la musica non fa più ascolti.
In effetti tutti i nomi premiati agli Oscar tv rientrano in questa categoria, però se andiamo bene a vedere un po’ di luce all’orizzonte c’è, anche se non per tutti…

Per esempio The Voice of Italy non riesce proprio a decollare negli ascolti, anzi, la semifinale della scorsa settimana è scesa sotto ai 2 milioni di telespettatori. Invece non si può ignorare un fatto quasi rivoluzionario, l’Eurovision Song Contest, per anni ignorato dalla nostra tv, quest’anno ha centrato ottimi risultati in termini di ascolti: la seconda semifinale, trasmessa da Rai 4 ha segnato il record storico d’ascolti per questo canale, quasi 800.000 spettatori, mentre la finale andata in onda in prime time su Rai 2 ha portato a casa in una serata abbastanza difficile come quella del sabato, e con la concorrenza di Amici di Maria De Filippi, ben 3.292.000 spettatori riuscendo quasi a raddoppiare gli ascolti rispetto all’anno precedente.
C’è chi attribuisce questo risultato alla presenza de Il Volo, noi crediamo che semplicemente quest’anno si sia parlato molto di più della manifestazione rispetto agli anni precedenti, iniziando proprio prima e durante il Festival di Sanremo e sottolineando più volte l’importanza di questa manifestazione a cui avrebbe partecipato di diritto il vincitore della kermesse nostrana. Sicuramente l’appeal dei tre tenori avrà avuto il suo peso ma va detto che comunque negli scorsi anni a rappresentarci abbiamo avuto altri due idoli del pubblico, Emma e Marco Mengoni, quindi restiamo convinti che sia proprio la maggior attenzione data dai media all’evento ad avergli giovato.
Ma per la prova del nove dovremo aspettare la prossima edizione.

Quel che è molto probabile è che per riportare la musica in tv servono i giusti format. I tempi sono cambiati e ai giovani oggi non interesserebbe un programma come lo storico Festivalbar dove i cantanti arrivavano, quasi sempre in playback, a presentare il singolo in rotazione radiofonica in quel momento… in fondo basta accendere la radio e l’effetto è più o meno lo stesso. Quel che va fatto è proprio ripensare alcuni format musicali e chissà che non ci sia spazio in futuro per un ritorno di programmi come Night Express, Super e Top of the Pop’s. Perché quello che davvero sarebbe utile alla musica sono dei programmi che spazino a 360° dando spazio a talenti emergenti non per forza provenienti da talent show e ad artisti validi che purtroppo raramente vengono invitati.

Nel frattempo nelle prossime settimane non resteremo certo digiuni di musica in tv:
Mercoledì andrà in onda la finale di The Voice of Italy, Sabato 30 la semifinale di Amici di Maria De Filippi seguita dalla finale venerdì 5 giugno. Il 4 giugno la Rai trasmetterà i Wind Music Awards, il 14 giugno gli MTV MUSIC AWARDS, Radio Italia Live e, in data da destinarsi, tornerà anche il Coca Cola Summer Festival, evento estivo nato da una collaborazione tra la Fascino della De Filippi e Rtl 102.5.

Inoltre pare che anche Paolo Bonolis stia studiando qualcosa di inerente alla musica che, per il momento, rimane avvolto nel mistero.
Nelle reti Mediaset infatti è andato in onda in questi giorni un promo televisivo in cui il presentatore annuncia uno show in arrivo prossimamente direttamente dall’Arena di Verona citando nomi della musica molto diversi tra loro, da Giuseppe Verdi ai Beatles.
Cosa starà preparando il poliedrico presentatore? Lo sapremo molto presto.

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: