L’Antitesi tra ragione e istinto raccontata in “Ironico”, nuovo singolo di AMIA

Amia

E´in radio da ieri, 18 agosto, Ironico, il secondo singolo di Annamaria Alaimo in arte Amia, una canzone che racconta l’antitesi tra ragione e istinto che è parte imprescindibile di qualsiasi essere umano.

Ma chi è Amia? Andiamo a conoscerla meglio…
Nata nel 1989 da una famiglia in cui la musica è di casa (il padre Simone Alaimo è un basso baritono di fama internazionale e la madre, Vittoria Mazzoni, è un soprano oltre che insegnante di canto lirico), inizia a studiare canto a soli 4 anni portando avanti lo studio del pianoforte fino al 5° anno di conservatorio.
Da otto anni si esibisce come voce dell’orchestra del maestro Gerardo Di Lella e nel 2012 è stata la voce di Esmeralda nel musical I Cittadini di NotreDame.
Nel suo curriculum anche la partecipazione come cantante e attrice ad alcuni cortometraggi, alcune date del tour di Alex Britti, una colonna sonora da lei composta per il film Edhel (secondo classificato al Giffoni FilmFestival e attenzionato dal Cinekid, festival europeo di Amsterdam) e un primo singolo, Piccola donna, lanciato in radio lo scorso maggio.

Amia

Ironico rappresenta il secondo tassello del percorso discografico di Amia. Il brano esce con l’etichetta Vinians Production Srl e la produzione di Maurizio D’Aniello.
Ecco come lo racconta l’artista:

Ironico quanto ci si possa illudere di star bene, l’ antitesi tra ragione e istinto è vitale ma anche distruttiva alle volte. L’anima fa da paciere in mezzo a questa lotta , e con il suo peso specifico di 21 grammi, alla fine peserà più di tutto il resto, e ci porterà alla salvezza, ci eleverà sopra il buio di certi momenti”.

 

 

  
segui su: