AMARA canta i “Giorni” dell’assenza nel nuovo singolo estratto da “Donna libera”

amara_giorni

Dopo il buon riscontro ottenuto con Credo, il brano terzo classificato al Festival di Sanremo 2015 (categoria “Nuove proposte”) ed un acclamato tour primaverile che l’ha vista calcare alcuni tra i  palchi più prestigiosi d’Italia come il Blue Note di Milano e l’Auditorium Parco della musica di Roma (data che ha registrato il  sold out),  Amara torna in radio con un nuovo singolo intitolato Giorni. Il brano, secondo estratto dall’album d’esordio Donna libera (prodotto da Carlo Avarello per Isola degli Artisti) è una ballata profonda e vibrante sul senso della vita e sulle mancanze a cui bisogna sopperire quando il destino, all’improvviso, ce lo impone. Una canzone forte che prosegue il percorso raffinato della cantautrice toscana recentemente premiata con il Premio Lunezia Pop d’autore 2015 ed attualmente al lavoro sulla scrittura di nuovi brani per diversi grandi interpreti della musica italiana.
Di seguito le parole di Amara sul significato di Giorni :

“La vita si porta via le persone che amiamo senza un preavviso, lasciandoci così senza parole, senza fiato, sospesi nel vuoto. La canzone vuole far riflettere sul fatto che le persone importanti che ci hanno lasciato qualcosa, rimarranno per sempre nelle nostre vite”

 GIORNI – TESTO (Amara)

Giorni che cambiano anche se non vuoi
è la vita che sceglie non siamo noi
in un attimo tutto scivola
via
e le ore che danzano come se
fosse tutto normale invece non lo è
sono foglie ingiallite che cadono
giù

lenta scivola,
libera,
cambierà.
questa vita che
senza te
se ne va

piango poi rido ti penso e non so neanch’io
se ora parlo da sola o se cerco Dio
guardo il cielo e le rondini tornano
su

lenta scivola,
libera,
cambierà
questa vita che
senza te
se ne va

giorni e vento
sulla pelle
come il tempo che
(questa vita va)
scorre lento
tra i ricordi
di una vita che

lenta scivola,
libera,
cambierà
questa vita che
senza te
se ne va

ci son giorno che cambiano anche se non vuoi
è la vita che sceglie non siamo noi
In un attimo scivola via

  Sono nato a Roma nel 1987, ed è qui che ho deciso di tornare dopo qualche anno di vagabondaggio per studio e lavoro. La musica è la mia passione vera; da sempre ho avuto l’esigenza di ascoltare, scoprire ed esplorare generi ed artisti diversi. La mia vena critica e quella polemica mi hanno portato su All Music Italia dove recensisco i dischi italiani in uscita più interessanti.
segui su: