Con “Quell’altra” ALEXIA riprogetta il suo futuro con l’aiuto di LAVEZZI, MOGOL, ZIBBA, ROMITELLI…

Alexia

Venerdì 29 settembre arriverà nei negozi di dischi e nei digital stores Quell’altra, 13esimo disco in studio di Alexia, istrionica artista che ha collezionato nel corso della sua carriera oltre 5 milioni di copie vendute nel mondo, otto dischi d’oro e 2 dischi di platino.

Quell’altra è un disco molto importante per la cantante che, compiuti 50 anni, inizia a riprogettare il suo futuro musicale proprio partendo da questo nuovo album. Ecco come lo annuncia la stessa Alexia:

Questo disco segna un cambiamento: è stato come rinnovare la mia carta
d’identità, ma senza buttar via nulla del mio passato. Ho semplicemente una nuova consapevolezza da quando ho (ri)scoperto “Quell’altra” parte di me… Adesso ho un’idea elastica della vita e dell’età, penso che il cambiamento possa arrivare in ogni momento, basta coglierlo, scegliendo tra le infinite chance della vita…

In uscita per Mama 2.0/A1 ENTERTAINMENT questo nuovo progetto discografico vede Mario Lavezzi (qui la nostra recente intervista) nel doppio ruolo di produttore artistico e di autore.
Quell’altra contiene dieci nuovi brani tra cui i singoli Beata gioventù e Fragile fermo immagine oltre a La Cura per me, canzone usata come sigla del Milano Pride 2017. Tra gli autori che hanno aiutato Alexia in questa rinascita artistica troviamo Zibba, Piero Romitelli, Bungaro, Giuseppe Anastasi, Cesare Chiodo, Alberto De Rossi, Davide Simonetta, Lorenzo Vizzini oltre a Mario Lavezzi che firma un brano insieme a Mogol. Nella tracklist anche la versione in lingua inglese di La cura per meThe Good in your bed.

Andiamo a scoprire traccia per traccia le 10 canzoni che compongono il disco raccontate dalla stessa Alexia

Alexia

Beata gioventù
(Lorenzo Vizzini/Mario Lavezzi/Lorenzo Vizzini)

Suona come un inno a tutte le età della vita – dalla gioventù, appunto, alla maturità – non rinunciando mai a cercare quel lato “bambino” che ciascuno coltiva nel profondo: “All’infinita età che non conosce il mondo e ha il mondo da vedere…/ perché la vita è un sogno e tutto può accadere!.

Innamorati come mai
(Mogol/Mario Lavezzi)
Ti rendi conto che, un sentimento vero, è proprio un gran regalo. Ed è proprio di sentimenti veri che abbiamo tutti (molto) bisogno.

Occhi dentro gli occhi
(Lorenzo Vizzini/Alexia/Chris Wafle) produzione di Chris Wahle, Ana Diaz e Natalia Hajjara
Un giorno – di ormai una decina di anni fa, ho incontrato uno sguardo che non avrei scordato mai più… era timido, aveva gli occhi belli e profondi. In quel momento avevamo bisogno l’uno dell’altra. In quello sguardo ho visto il mio domani e la mia salvezza.

Fragile fermo immagine
(Cesare Chiodo/Bungaro/Giuseppe Anastasi)
Quante volte ci siamo trovati a scavare nei ricordi più profondi, per capire dov’è iniziato tutto, e, dove la fine. Quante volte abbiamo posato gli occhi stanchi su di un fermo immagine nella speranza di poter tornare indietro. Quando la resa di una storia che non vorrebbe vedere la parola fine.

Diversa
(Alberto De Rossi/Alexia)
Trovare il coraggio di reagire e invertire la rotta di un’inevitabile tragica deriva… L’amore che spinge a farsi del male non è Amore. L’imperativo categorico è trovare la strada della libertà.

La Cura per me
(Piero Romitelli/Davide Simonetta/Alexia)
La distanza ti avvicina alle cose che ami, a quelle reali… Sentirsi a casa e sentirsi se stessi con chi si ama, è ciò che racconto qui, la svolta per ognuno di noi.

Tu salvami ancora
(Zibba/Alexia)
La paura di non essere più bravi a vivere le emozioni spinge a fermarsi e a riflettere: occorre imparare a guardare il presente e superare – insieme a chi si ama – i momenti di crisi…

Quell’altra
(Alexia/Mario Lavezzi)
Le luci che si accendono, l’artista si anima… le luci si spengono… l’artista crolla. L’abito di scena è piccolo, vuoto e inconsistente, come la vita di chi lo indossava poco prima…non vuole tornare a casa sua… non vuole affrontare la vita vera, è sola, terribilmente sola… Come puo’ un anima capace di provocare grandi emozioni, non essere in grado di chiedere semplicemente aiuto?

E non mi lasciare
(Cesare Chiodo/Bungaro/Alexia/Mario Lavezzi)
Un amore è tale se sopravvive ai silenzi e alle tempeste…pian piano, mano nella mano, con qualche dolore da raccontare… la vita scarica addosso responsabilità e ritmi serrati… i tormenti, le partenze e i rientri, ma chi ama veramente resta lì ad aspettare…

Alexia

Il 29 settembre, in contemporanea con l’uscita dell’album, Alexia inizierà a girare l’Italia con un Instore tour partenza dalla sua città d’origine, La Spezia. Ecco le date:

29 settembre Cc Le Terrazze – ore 18 – La Spezia
1 ottobre Cc Le Due Torri, ore 17 – Stezzano (BG)
2 ottobre Feltrinelli – via Appia Nuova ore 18 – Roma
3 ottobre Mondadori – via Marghera, ore 18 – Milano
04 ottobre Feltrinelli – piazza Ravegnana, ore 18 – Bologna
5 ottobre Feltrinelli – Stazione Porta Nuova, ore 18.30 – Torino
12 ottobre Cc Nave De Vero ore 18 – Marghera (VE)

 

  
segui su: