#AlessandraAmorosoDay Ripercorriamo la carriera di ALESSANDRA AMOROSO da “Immobile” a “Vivere a colori”

alessandra-amoroso-2016-2

È il gennaio 2009 quando nelle classifiche italiane irrompe Immobile, primo singolo di Alessandra Amoroso e a oggi uno dei pezzi cult della sua discografia.

La “piccola” cantante salentina impressiona il pubblico di Amici di Maria De Filippi fin dalle prime puntate grazie al potente mix di simpatia e una voce graffiante e unica nel nuovo panorama musicale italiano. Ma cosa ci sarebbe stato nel suo futuro era difficile da prevedere.

Con Immobile non viene sancito solo il lancio di Alessandra ma anche quello di una coppia autoriale inedita, Federica Camba e Daniele Coro, che tramite la cantante si impongono tra le firme influenti del mercato nazionale.

Il successo dell’interprete è confermato con la vittoria del talent show. Il 25 marzo 2009 Alessandra batte Valerio Scanu e si prepara a scalare le classifiche con l’EP di debutto Stupida, contenente il singolo omonimo, oltre a Immobile e altri due brani presentati nel corso del programma: Stella incantevole e Find a way. Tre dischi di platino e oltre 180.000 copie vendite: è nata una stella.

La prima grande occasione live arriva presto, il 21 giugno 2009, con la partecipazione al concertone tutto al femminile di beneficenza Amiche per l’Abruzzo, ideato da Laura Pausini e organizzato allo Stadio San Siro di Milano. Il pubblico la accoglie con calore e canta con lei la sua Immobile.

A settembre 2009 viene dato alle stampe il primo album di inediti, Senza nuvole, anticipato dal singolo Estranei a partire da ieri. a cui seguono la title-track Senza nuvole, Mi sei venuto a cercare tu e Arrivi tu. Oltre 200.000 copie vendute e quattro dischi di platino per la cantante ormai inarrestabile.

Per la promozione dell’album Senza nuvole viene scelta come colonna sonora del film Amore 14, di Federico Moccia, inoltre Alessandra si lancia in una nuova avventura televisiva, al fianco di Gianni Morandi che la vuole con sé per Grazie a tutti, quattro prime serate su Rai 1. Una collaborazione che si concretizza anche nell’album di Morandi Canzoni da non perdere, tramite il duetto Credo nell’amore.

A febbraio 2010 sale per la prima volta sul palco del Festival di Sanremo per duettare con il collega Valerio Scanu che poi vincerà la kermesse con Per tutte le volte che.

Qualche mese dopo, a settembre, viene pubblicato il singolo La mia storia con te, primo estratto da Il mondo in un secondo, ancora una volta quadruplo disco di platino e 200.000 copie vendute, trainato dai brani Urlo e non mi senti, scritto per Alessandra da Kekko Silvestre dei Modà, Niente e Dove sono i colori.

Nel 2011 è già tempo di disco live dopo due tour sold out in giro per l’Italia. Con il brano È vero che vuoi restare viene lanciato il progetto Cinque passi in più, contenente i successi della cantante eseguiti dal vivo e cinque inediti, tra cui Ti aspetto e Ciao, che fa da preludio alla ristampa Ancora di più – Cinque passi in più.

150.000 copie e tre dischi di platino per la cantante che nel 2012 torna ancora una volta al Festival di Sanremo per duettare con un collega: è la volta di Emma Marrone e la sua Non è l’inferno che, anche in questo caso, vince poi il Festival. Il duetto viene anche inserito nella edizione sanremese dell’album della Marrone Sarò libera.

Nel marzo 2012 Maria De Filippi lancia un progetto di successo, il girone “Big” di Amici, che vede in gara nove artisti lanciati dal talent show.

Alessandra Amoroso è nel cast assieme a Emma Marrone, Annalisa, Marco Carta, Valerio Scanu, Karima, Antonino, Pierdavide Carone e Virginio. Dopo una serie di sfide in nove puntate, la cantante salentina vince il programma avendo la possibilità di cantare all’Arena di Verona in un concerto speciale che decide di condividere con la seconda classificata, la conterranea Emma.

Nel 2013 il salto di qualità: Alessandra entra in studio con Tiziano Ferro per la produzione del suo successivo album, Amore puro, che vede anche la collaborazione di Michele Canova.

Il primo singolo è Amore puro, uscito il 30 agosto, un mese prima del lancio del disco, che viene promosso con i singoli Fuoco d’artificio (che vede la firma di Ferro ed Emeli Sandè), Non devi perdermi (scritto per lei da Biagio Antonacci), Bellezza incanto nostalgia e L’hai dedicato a me. Due dischi di platino e 100.000 copie vendute.

Per Alessandra continuano le collaborazioni: nell’ottobre 2013 duetta con Fiorella Mannoia in La sera dei miracoli per l’album omaggio a Lucio Dalla A te, nel marzo 2014 è pubblicato Tempo reale, l’album di Francesco Renga che condivide con Alessandra il brano L’amore altrove (divenuto poi singolo estratto), a dicembre 2014 divide il palco in una tappa del tour di Pino Daniele. e nel luglio 2015 canta il brano A tre passi da te con il gruppo reggae Boom Da Bash.

Inoltre nel settembre 2014 stravince il premio Best Italian Act agli MTV Europe Music Awards e vola a Glasgow in Scozia per presenziare all’evento in veste di ospite. Si aggiudica anche il premio Best Europe South Act.

Il 2015 è l’anno del lancio internazionale. Alessandra pubblica il singolo in spagnolo Grito y no me escuchas, seguito dal duetto inedito Me siento sola cantato con l’artista di successo messicano Mario Domm, membro dei Camila. Brani che portano alla nascita del primo album in spagnolo, intitolato semplicemente Alessandra Amoroso, che ottiene un buon successo nei paesi latini e spingono la cantante ad un tour promozionale in Messico, Costa Rica, Argentina e Stati Uniti.

Ma la Amoroso non dimentica l’Italia e così nel novembre 2015 presenta il nuovo singolo Stupendo fino a qui, un assaggio dell’album donato ai fan in download gratuito che anticipa l’uscita di Vivere a colori, il quarto album in studio dell’artista che vede fra le firme Tiziano Ferro, Elisa, Federica Abbate e Federico Zampaglione tra gli altri. Inizia ufficialmente una nuova era per Alessandra e siamo certi che non mancheranno altri traguardi raggiunti e grandi successi!

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: