AIRPLAY Gennaio-Giugno 2014: le radio non amano la musica italiana

earone

EarOne ha pubblicato la classifica dei brani più trasmessi dalle radio italiane nel primo semestre del 2014 e la situazione, almeno per noi di All Music Italia che sosteniamo la musica nazionale, è davvero desolante!

Solo QUATTRO, infatti, i brani italiani in top 20: Logico #1 di Cesare Cremonini (#6), Per sempre di Ligabue (#9), Ti penso raramente di Biagio Antonacci (#15) e Dannate nuvole di Vasco Rossi (#17).

Il resto della classifica vede trionfare diversi tormentoni. Dato importante però, al di là della provenienza geografica, l’appoggio alle nuove realtà musicali per un panorama, nel complesso, molto contemporaneo.

Più preoccupante la quasi totale assenza di voci femminili. L’unica “voce fuori dal coro” sono i Clean Bandit che si fanno accompagnare da Jess Glynne in Rather be (#4).

Oltre che nelle vendite, i partecipanti all’ultimo Festival di Sanremo deludono anche nei passaggi radio. La vincitrice Arisa è solo alla #32 con Controvento mentre Francesco Renga si piazza alla #47 con Vivendo adesso. Ancora più giù Noemi, alla #59 con Bagnati dal sole.

Di seguito le prime venti posizioni:

1 Pharrell Williams – Happy
2 Imagine Dragons – Demons
3 Klingande – Jubel
4 Clean Bandit – Rather be
5 George Ezra – Budapest
6 Avicii – Addicted to you
7 Cesare Cremonini – Logico #1
8 Cris Cab – Liar Liar
9 Ligabue – Per sempre
10 U2 – Invisible
11 Saule – Dusty man
12 Ozark Henry – I’m your sacrifice
13 Faul & Wad Ad & Pnau – Changes
14 Stromae – Tous les memes
15 Biagio Antonacci – Ti penso raramente
16 American Authors – Best day of my life
17 Vasco Rossi – Dannate nuvole
18 As Animals – I see ghosts
19 Coldplay – Magic
20 Milky Chance – Stolen dance

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: