Come far tornare sulla terra FREDDIE MERCURY e la vera e bellissima CHIARA

miss_bla_bla_voz_chiara

Chiariamoci subito visto che ancora non ci conosciamo ma che, probabilmente, avremo di che parlare per molto tempo.
Sono una di quelle ragazze che subisce la pubblicità, direi “soccombe, non mi piace fare l’alternativa e cioè quella che fa il bastian contrario di tutto. Se in tv in una pubblicità dicono che la carta igienica “Regina” dura fino al prossimo Giubileo potete scommettere che io me la vado a comprare perché “Voglio credere nei messaggi di speranza“.
Sono una romanticona, dopotutto.
Così come voglio credere nelle facce convinte che dicono che è stata una fortuna essere rimasti a casa in 40 Mq invece di andare in vacanza “perché hai notato che tempo orrendo in tutta Italia? Che fortunato che sono, non ho buttato i soldi!“… ad una frase del genere, una come me, non penserebbe mai che l’interlocutore non ha neanche i soldi di rame (1-2 e 5 centesimi di euro), no! Sono Romantica.
E credulona.

Mi piace la musica, la seguo da sempre, conosco persone che ci mangiano con la musica; questo non fa di me un’esperta ma di sicuro ho un occhio da lince su tutte le novità.
… e non mi piacciono i playback.
Ripeto: Non mi piacciono i playback. A meno che non ci sia un grandissimo problema in atto, anche perché, se uno fa il cantante deve cantare quando serve, no?
Altrimenti chiamo il mio amico Giuseppe che davanti ai falò, le notti d’estate, dura pure 4 ore a cantare; e allora togliamo i cantanti che fanno il playback e mettiamo Giuseppetto che non solo canta per noi a gratis da sempre, ma si è bruciato pure un sacco di limonate nel corso degli anni!
Mi piace la musica italiana ed ho un vero e proprio dono nel riuscire a riconoscere i progetti veri da quelli studiati a tavolino.
Quindi da oggi comunicherò, con chi resterà a leggere questa rubrica, le mie impressioni, a volte anche in maniera cinica o ironica e sarò pronta a sentire le vostre.


Dunque: ho un vicino di casa che ha un cane che puntualmente mi piscia davanti al pianerottolo. Il padrone del piscione pulisce tutto, per carità, ma per giustificarsi mi dice che il cagnetto deve ancora imparare bene dove fare i bisogni e aggiunge:”forse qui fuori casa tua si sente a suo agio“, la sottoscritta, CHE VE LO DICO A FARE, reagisce arrossendo, quasi onorata.
Sono nata tonta. Me ne compiaccio perché tutto sommato preferisco i tonti ai malfidati leopardiani.
Ma perché sono finita a parlare di “Schizzetto”?
Ah!

Ho visto una cover dei Queen,We will rock you per essere precisa, a La Vox Mexico. Era la prima puntata,  sul palco i quattro giudici protagonisti:
Yuri che, per sapere più cose possibili su di lei cercando su wikipedia, sono finita a sentire musica giapponese… comunque il nome completo della cantante in questione è Yuridia Valenzuela Canseco ma non è solo una cantante. E’ presentatrice e attrice e ha vinto tanti premi nella sua carriera.

Poi c’è Julión Álvarez, Classe ’83, un cantante bravissimo nel melodico messicano con i radicali liberi rock (l’unica cosa che ha rock), nel senso che tra 40 anni diranno che si porta benissimo i suoi anni visto che avrà più o meno la stessa faccia che ha ora. Visto? mi piace vedere le cose dal lato positivo…
Comunque è bellissimo che i cantanti come Julión Álvarez, che provengono da altri mondi, vogliano sperimentare in altri generi.
Questo è un suo video ufficiale:

Poi c’è Laura Pausini. Che dire su Laura? E’ una garanzia.
In quella performance indossa una specie di Kimono che ho mangiato con gli occhi. Una vera bambola rock. Peccato quei ventilatori da Live che vanno tanto di moda ora nelle performance in tivù; con quei ventilatori mentre si canta si ha paura di essere, più che ventilati, sotto la sedia di mio zio Gaetano dopo che ha mangiato 2 Kg di fagioli. Si nota la faccia del/della cantante sotto ventilazione incontrollata. La faccia è quella di una che teme a fine performance di sembrare una persona che ha preso la scarica elettrica 320 Watt… a meno che non abbia fermato i capelli col grasso di foca.
E allora la nostra bambola mentre canta si porta le manine al capo con un gesto solenne che, solo chi ha anni e anni di esperienza può fare, e fa dimenticare che in quel momento ognuno dei quattro cantanti, metricamente, ha fatto quel che voleva.
Che bello quando solo nel ritornello ti accorgi che la canzone in questione che hai visto e sentito è We will rock you perché le strofe sono state reinterpretate a caso.
E certo perché mica vi aspetterete che i cantanti di quella caratura facciano esattamente quello che faceva Freddie Mercury? Ma si!
Reinventiamo metriche e slang! E tanto ci hanno tenuto a fare le cose per bene che l’esibizione è in playback con parti in half-playback che sarebbe: la voce tua già c’è visto che è stata registrata prima del live, ma ti lasciano il microfono aperto così se vuoi fare qualche vocalizzo in più, lo puoi fare.
L’unica strada possibile per rendere al meglio  la cover visto che i giudici hanno moltissime responsabilità a La VOX.

Ho gradito moltissimo Laura che canta con una voce super femminile che mi ricorda Britney Spears. Ragazzi, che versatilità! Ma si vede che è predisposta al Rock, nei suoi concerti ama dare spazio al rock ed è molto più credibile di tante cantanti che si dichiarano completamente Rock.
E poi il quarto giudice. Riccardo Martino. Ricky Martin mi ha fatto perdere il sonno molte volte, sapete? Perché se uno è bravo a cantare ok, ma se è pure bello come una giornata di saldi al 50 % e balla come non ci fosse un domani allora si che si assiste ad uno spettacolo con la voglia di ricordare ogni piccolo dettaglio.
E ogni piccolo dettaglio anche di ogni suo movimento di chiappette sode come la mia fronte! Quando si esibisce Ricky Martin io dimentico che ho su il caffè, che devo pagare le bollette altrimenti mi staccano tutto, e che Schizzetto mi urinerà fuori per l’ennesima volta.
Riccardo mi regala 4 minuti di leggerezza. Sempre. Lui è stato l’unico in questa performance che ha voluto rispettare il modo di cantare di Freddie. Ma perché? Riccardo bello, perché non ha cambiato anche tu? Va beh, tanto tutto quello che fai tu è giusto.
Freddie Mercury dopo uno stravolgimento tale è tornato sulla terra. Troppa poesia, signori. Chissà ora Freddie in quale stato sarà e con chi si è complimentato prima.
Ma perché a The voice America i giudici cantono live? Uh mamma che stress deve essere, tutte quelle note, tutti quei ventilatori fuori controllo che fanno tanto “sensual”….
A questo punto mi sembra giusto che anche voi possiate farvi un idea su tutto ciò in caso ve lo foste persi…

E siccome mi piace passare da un palo ad una frasca anche nella vita,e non vorrei essere licenziata al primo articolo, visto che questo sito si chiama All Music Italia, parlo di un’altra perla, una perla vera, una canzone che personalmente ho trovato deliziosa: Chiara Galiazzo con Un giorno di sole.

Ora la domanda è: perché molti fans di Chiara hanno scritto frasi come:”Ti preferivo prima“, “era meglio la Chiara di prima“… se prima Chiara prima non aveva potuto scegliere una benemerita?
Ora mi spiego meglio.

Chiara ha cantato in finale ad X factor Due respiri canzone, a mio modesto parere, piacevole ma lontana anni luce dal genere che sentiva lei stessa come una seconda pelle (vi ricordate ai provini cosa cantò? TEARDROP!)
Chiara quanto tempo avrò avuto per preparare Due respiri? Credetemi, davvero poco.
In due mesi è andata a Sanremo con Il futuro che sarà, altro brano interessante ma affibbiatole all’ultimo dalla sua casa discografica.
La verità è che Chiara in quel periodo (4 mesi) ha dovuto registrare un album intero e fare in più anche lo “studio performance” per sanremo.
La Chiara di prima non era organizzata, non era tranquilla. Quella era una Chiara bravissima con un contratto da firmare al volo in mano e neanche il tempo di pensare!
E’ QUESTA la vera Chiara, gente! Ora che ha potuto davvero scegliere, ora che finalmente tornerà a casa con la consapevolezza di aver studiato per bene ogni cosa…
La canzone è molto bella e l’Italia che fa, le dice che è abituata a Due respiri?
Ma lasciamoli lavorare tranquilli, questi cantanti!

Ai prossimi bla-bla, miei cari…

  E' diva dentro ma svampita fuori. Ha l'orecchio attento e la bocca lunga. Peli? in nessuna parte del corpo... lingua compresa. Ama la musica e la comprende. Vi si aggira indisturbata senza che nessuno faccia caso a lei... è una che non le manda a dire... ironica, arguta, bionda dentro, astuta ma mai cattiva... E' Miss Bla bla e questa è la musica vista dalla sua prospettiva, come una qualsiasi musicAscoltatrice.