KEKKO ho cambiato idea: non voglio più la tua canzone… ma buon compleanno!

kekko

Questo Sanremo l’ho guardato un po’, perché scrivo per AllMusic Italia, quindi era più un atto dovuto verso la musica italiana che una scelta consapevole.

L’ho guardato e ho deciso che io la canzone di Kekko non la voglio più. Gliel’ho chiesta l’anno scorso (Tutti pazzi per KEKKO), visto che ha scritto per cani e porci, per artiste e cantanti di tutti i livelli, e mi chiedevo come mai non avesse ancora scritto una canzone per me.

Lui non mi ha mai chiamato per dirmi di no, quindi penso stia ancora valutando oppure sia in fase creativa, ma vorrei fermarlo prima che perda troppo tempo: Kekko, lascia stare!

Non mi piacciono più le canzoni con strofe in rima baciata e ritornelli in rima alternata, mi ricordano i sonetti di Ugo Foscolo e il nome Ugo non mi piace. Poi lo sappiamo tutti com’è finito (è morto in povertà sotto un ponte di Londra). Non mi piacciono le canzoni d’amore strappalacrime, perché le lacrime mi escono anche senza doverle strappare e di solito non per la fine di una storia d’amore perché, come cantava Eros Ramazzotti, sono cose della vita vanno prese un po’ così…

No, io la canzone di Kekko Silvestre non la voglio più. Non voglio entrare a far parte della schiera delle donne di Kekko, del suo harem fatto di figlie di talent e di Anna Tatangelo, bei visini e tacco 15 con cui non so proprio camminare senza assomigliare alla sorella mora di Emma Marrone di pizzo vestita.

No, io la canzone non la voglio. Io voglio una canzone di Nek… magari con testo di Gianluca Grignani, lui si che può darne un valore aggiunto. E questo mica lo dico io, lo dice proprio lui (leggi qui)!

La vostra… disillusa
Mosca Tze Tze

P.S. Pochi giorni, il 17 febbraio, fa Kekko Silvestre ha compiuto 37 anni… anche se non voglio più una tua canzone (che tanto tu non mi hai voluto scrivere), gli auguri te li faccio lo stesso: BUONO COMPLEANNO KEKKO!

kekko-silvestre-compleanno

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: