Ho fatto QUA QUA all’Oca Gina

oca gina

Ragazzi, voglio condividere una cosa tra di noi.

Qualche hanno fa ci hanno rifilato in ogni salsa Il Pulcino Pio al punto che, anche il più pacifista e animalista degli italiani, un sogno malefico contro quel pennuto virtuale l’ha fatto.

Ora, sui nostri video-schermi touch ultra moderni e ultra sofisticati, arriva dritto dritto un nuovo pennuto con tanto di balletto, un po’ macarena, un po’ tarantella e pure un po’ Las Ketchup.


Il pennuto in questione si fa appellare Oca Gina e, se i suoi padri riusciranno nel loro intento, tutti noi, appena arrivati sulle spiagge del nostro tanto agognato villaggio turistico nel quale passare la nostra unica settimana di mare annua, balleremo insieme agli animatori in una concitata gara a chi ci fa di più i passi dei Blogger.

Già, perché nei villaggi turistici non è raro trovare stimati medici vestiti da pappagallo accovacciati sul trespolo (=uno sgabello) o impettiti commercialisti alle prese con danza, canto e recitazione per il musical Greese.

Intanto che aspettiamo il nostro volo charter (perennemente in ritardo, perennemente venduto come in partenza alle 7 del mattino e costantemente spostato alle 4 del pomeriggio), guardiamoci ‘sta Oca Gina e cerchiamo di imparare i passi, almeno arriviamo preparati!

Ma dite che prima o poi qualcuno farà un video sulla Mosca? Sulla Mosca Tze Tze


Vostra fedelissima (e un po’ lavorativamente stressata)
Mosca Tze Tze

 

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: