Giovanni SCIALPI si sposa e… arriva la polemica

scialpi

Giovanni Scialpi si sposa.

Il cantante Scialpi ha annunciato che presto convolerà a nozze, naturalmente con rito civile, con il suo compagno Roberto Blasi dopo sei anni di convivenza.

Il grande evento dovrebbe essere fissato per la fine di agosto, ma la data esatta e il luogo rimangono ancora top secret.

Scialpi è il primo personaggio pubblico italiano a compiere questo passo e, proprio per questo motivo, ora è al centro di polemiche e riflessioni.

Noi siamo un sito di musica, io sono un personaggio inventato, ma dietro al quale si cela una persona con le sue idee, convinzioni che spesso, proprio come fa Mosca Tze Tze, sono controcorrente.

Non sarebbe questo il luogo adatto per discutere di matrimonio e coppie di fatto, ma quando ho ricevuto questo comunicato stampa ho pensato: ma se Scialpi fosse stato fidanzato con Roberta anziché con Roberto, ci sarebbe stato bisogno di fare un comunicato stampa in pompa magna per annunciare le nozze? Ci sarebbe stato bisogno di sottolineare che è il primo personaggio pubblico italiano a sposare il suo compagno? La gente avrebbe avuto qualcosa da ridire? Non credo, al massimo avremmo letto uno stato su facebook con tanti commenti e ancora più mi piace. Ma dubito ci sarebbe stato un comunicato stampa, dubito ci sarebbero state le stesse polemiche. Dubito ci sarebbero state polemiche.

scialpi1

(molti commenti sono stati evidentemente cancellati perché gli utenti fanno riferimento a ciò che stato scritto da altri utenti, ma di cui non c’è più traccia)

Ecco, indipendentemente da matrimonio o convivenza, credo che non ci sarà più vera discriminazione dal momento in cui non ci sarà più bisogno di fare un comunicato stampa per dire che due persone che si amano, stanno per sposarsi. Dal momento in cui al centro ci saranno le persone ed i loro sentimenti e non il loro sesso, ma anche la razza o la religione e tutto ciò che, grande o piccolo che sia, porta a classificare le persone. Quando non ci sarà più bisogno di fare coming out perché si potrà essere sempre se stessi in ogni momento della propria vita.

Ma io sono solo una Mosca e mi piace sognare, cosa volete che ne capisca del mondo!

Mosca Tze Tze

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su:

  • Salvo

    Beh, c’è una partecipazione in corso al programma tv ‘Pechino Express’ ed una autobiografia per Piemme Editore. Cosa c’è di spontaneo in questa dichiarazione di matrimonio nella quale vi è una contraddizione di fondo: non si affronta un outing vero e proprio su un’ omosessualità celata per anni a discapito del pubblico ed è noto che in Italia non è possibile sposarsi fra gay. Insomma, un comunicato che nulla ha a che fare con l’arte e la professione. E poi, primo a far cosa? A dichiarare che si sposa? Ricordo che non abbia mai dichiarato di essere gay……E fino a qualche mese fa chiunque , sui suoi social ufficiali, alludesse alla sua diversità, pare venisse bannato, a detta di alcuni fans o estimatori o frequentatori dei suoi spazi virtuali, che hanno subito questa censura…Se aveva lasciato qualche canzone memorabile, con questa inutile propaganda ha distrutto l’eventuale poco di buono che aveva fatto. Una delusione umana e professionale. O dichiari chi sei a 20 anni oppure è inutile. Tutto il resto diventa marketing di bassa lega…a favore di un reality tv…Tristezza…