10 buoni motivi perché fare il cantante è una pessima idea

uno-su-mille-cantante

Ragazzi, non è che io voglia scoraggiarvi, ma lo sapete che voler fare il cantante è proprio una cattiva, anzi, pessima idea?

Uno su mille ce la fa…

Ok, ognuno di voi penserà di essere quell’1, o, almeno, che se non ci provate, se siete quell’1, avrete perso la vostra chance di vittoria, ma è evidente che è molto più facile essere uno degli altri 999. Come me. Anzi, come noi.

Che poi secondo me, se fosse davvero 1 su 1000, sarebbe già un’ottima cosa perché, per uno che ce la fa davvero, ce ne sono almeno 100 che galleggiano e altri ancora che manco ci si avvicinano al pelo dell’acqua.

Così ho deciso di fare una guida, un vademecum o un semplice elenco dei 10 motivi per i quali fare il cantante è una pessima idea. Iniziamo?

Punto 1. Mentre i tuoi amici organizzano le vacanze, tu organizzi il tour. Quando tu finisci il tour, loro finiscono le ferie. Se sei quello che galleggia. Se sei uno dei 999, i tuoi amici vanno in ferie, tu non hai soldi.

Punto 2. I tuoi amici pensano che prima o poi avranno una casa. Tu ricordi che Dolcenera, nel 2011, cantava Ci vediamo a casa perché non le davano il mutuo.

Punto 3. Se i tuoi amici hanno l’influenza, stanno a casa sotto le coperte e aspettano che passi. Paga l’INPS. Se ti viene l’influenza, corri a farvi l’aerosol di cortisone per riuscire a fare quell’unica serata che sei riuscito a trovare per la quale ti danno 4 soldi. Se non la fai, non avrai nemmeno quei quattro soldi.

Punto 4. I tuoi amici probabilmente andranno in pensione a 70 anni e, forse, prenderanno 4 soldi. Tu, se sei quell’uno che ce l’ha fatta, sarai in tour con Claudio Baglioni della tua vecchiaia. Se sei uno degli altri 999 nemmeno ti illudi che prenderai quei 4 soldi.

Punto 5. Tu sarai depresso perché l’artista è sempre depresso. I tuoi amici sono depressi nel weekend man mano che si avvicina il lunedì.

Punto 6. Tu sogni. I tuoi amici vanno a dormire.

Punto 7. A trent’anni sei disoccupato. I tuoi amici pure.

Punto 8. Quando stai sui social network, tu lavori (gratis… anzi, paghi per le sponsorizzazioni). Quando i tuoi amici stanno sui social network, pubblicano le foto delle loro vacanze, quelle del punto 1 che tu non hai fatto perché non hai soldi… ops, perché sei in tour… coi sogni del punto 6.

Punto 9. Per campare, lavori la sera in un pub (se sei fortunato) mentre qualcun altro suona. I tuoi amici al pub ci vanno per divertirsi. In ogni caso, loro escono quando tu lavori e quando tu non lavori, lavorano loro. Dopo un po’, i tuoi amici non li vedi più.

Punto 10. Se ce la fai, ti chiederai sempre se i tuoi nuovi amici (dato che quelli vecchi non li vedi più, vedi punto 9) sono veri amici o sono tuoi amici perché tu ce l’hai fatta e vorrebbero farcela anche loro.

E poi ci sono Vasco Rossi, Laura Pausini, Tiziano Ferro… e tutti quelli che ce l’hanno fatta.

 

 

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: