VIDEOINTERVISTA ad UMBERTO TOZZI: “Quello degli anni ’70 è un mondo che non esiste più. SANREMO? No grazie perché…”

Umberto Tozzi

In occasione dell’annuncio del nuovo tour teatrale previsto per il 2018, e dell’uscita di un disco live, abbiamo incontrato Umberto Tozzi per realizzare una video intervista su tutti i nuovi progetti in cantiere.

Venerdì 1 dicembre infatti sarà pubblicato il doppio cd e dvd 40 Anni Che Ti Amo in Arena che racconterà con suoni e immagini l’indimenticabile concerto che Umberto Tozzi ha tenuto nella splendida location dell’Arena di Verona sabato 14 ottobre. In quel caso l’occasione furono i festeggiamenti del quarantesimo compleanno di Ti Amo, uno dei brani più amati nella musica italiana, esportato in tutto il mondo.

L’incontro con Umberto Tozzi avviene poco prima della presentazione ufficiale dell’album. Con lui abbiamo ripercorso le emozioni di quella sera e anticipato alcuni appuntamenti che lo vedranno protagonista nei prossimi mesi.

Durante la presentazione Umberto Tozzi ha tenuto a ribadire l’eccezionalità dell’evento, che più che un concerto è stato un ritrovo con gli amici che hanno collaborato con lui durante la carriera. Un progetto nato per caso che gli ha permesso di vivere emozioni a volte difficilmente descrivibili.

Ciò che avviene conviene” è una frase spesso utilizzata dalla moglie di Umberto e di sicuro può essere riferita anche all’annullamento, a meno di 24 ore dall’evento, della serata originariamente prevista per il 18 settembre. Un problema di salute che ha costretto il management e la produzione a trovare una nuova data che, però, ha avuto come unico rimpianto l’assenza di Anastacia (che nel disco è comunque presente con una versione in studio di Ti Amo), impegnata in uno show televisivo in Germania.

Un approccio diverso rispetto al passato quello che Umberto Tozzi vive oggi con il pubblico e con la musica. Ma cosa gli manca degli anni ’70?
Quello degli anni ’70 è un mondo che non esiste più. Tutto quello che ci circondava ci stimolava e ci spingeva a rischiare. Quello era un periodo unico e ci offriva la possibilità di confrontarci con altre persone. La dimostrazione è che le migliori pagine della musica italiana sono state scritte in quel periodo. Quel mondo ora non esiste più.

L’occasione di creare uno spettacolo come 40 Anni che Ti Amo ha permesso a Tozzi di riscoprire alcuni brani dimenticati del suo repertorio. Un esempio è Dimentica Dimentica che è stata scelta dall’amico Enrico Ruggeri e sulla quale i due hanno duettato.

Umberto Tozzi

Una serata di grandi emozioni, ma quale la più grande? “Quando sono andato dietro le quinte per unirmi a Ruggeri e a Morandi per uscire insieme sul palco per cantare Si può Dare di Più dopo 30 anni, ho visto Gianni emozionato, teso. Lo conosco bene e mai l’avevo visto così. Si è sciolto solo dopo aver cantato la prima strofa.

Nell’occasione Umberto Tozzi ha ribadito il suo fermo NO al Festival di Sanremo, nonostante la stima che nutre per Claudio Baglioni. “Gli ultimi 3 Festival sono stati spettacoli televisivi che hanno ottenuto un ottimo successo, ma musicalmente il livello era davvero basso, a parte poche eccezioni. Claudio è un musicista e farà un ottimo lavoro partendo dalle canzoni.

E ora, dopo un 2017 così intenso, Tozzi si prepara per partire per un nuovo Tour che lo vedrà impegnato in Italia ed Europa in cui privilegerà un approccio più acustico e continuerà solo a proporre brani che ancora sente e che tuttora ritiene attuali e credibili. Oltre a questo presenterà 2 o 3 brani inediti e testerà l’effetto sul pubblico.

Il futuro? Nulla è ancora sicuro e quando gli si chiede se ha in programma duetti o collaborazioni la risposta è decisa: “Perchè no? Se un progetto parte dal cuore e non dal business non escludo nulla!

Ecco il calendario completo del tour:

In Europa
12 gennaio – Kural – Oostende
13 gennaio – Ethias Theater – Hasselt
15 gennaio – Theater Carré – Amsterdam
6 febbraio – Kaufleuten Klubsaal – Zurigo
8 febbraio – Kaufleuten Klubsaal – Zurigo
9 febbraio – Theatre Du Leman – Ginevra
20 febbraio – Kongrsove Centrum – Praga

In Italia
11 febbraio – Teatro Regio – Parma
25 febbraio – Teatro Ponchielli – Cremona
26 febbraio – Teatro Regio – Torino
1 marzo – Teatro Politeama – Genova
3 marzo – Teatro Goldoni – Venezia
9 marzo – Teatro Verdi – Firenze
13 marzo – Teatro degli Arcimboldi – Milano
8 aprile – Teatro Comunale – Ferrara
11 aprile – Teatro Olimpico – Roma
20 aprile – Teatro Creberg – Bergamo
23 aprile – Teatro Duse – Bologna

Umberto Tozzi sarà accompagnato sul palco da Raffaele Chiatto (chitarre), Gianni D’Addese (tastiere) Giambattista Giorgi (basso), Gianni Vancini (sax), Elisa Semprini (violino) e Riccardo Roma (batteria). Il tour è organizzato dalla Concerto Music e prodotto dalla Momy Records.

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

 

Foto di Dino Buffagni

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali