Intervista SOGNANDO SANREMO: STEFANO GELMINI

sognando_sanremo_stefano_gelmini

Prosegue  la serie  di interviste con alcuni dei cantanti che si giocano un posto nella sezione giovani del Festival di Sanremo scelti tra i 40 finalisti di Area Sanremo e i 60 finalisti del regolamento Rai. Vi ricordiamo che sei degli otto posti saranno assegnati dalla Commissione Rai entro il 3 dicembre (le selezioni si svolgeranno il 1° dicembre), i restanti due verranno selezioni il 4 dicembre tra gli otto vincitori di Area Sanremo. Sei domande dirette, le stesse per tutti i candidati per scoprire qualcosa di più sul loro mondo e sui loro sogni È il momento del cantautore Stefano Gelmini.

Cantautore classe 1988, è uno dei volti noti della scena musicale bresciana e non nuovo alle selezioni di Sanremo. Dal 2012, infatti, è sempre arrivato alla fase finale delle selezioni per la categoria Nuove Proposte.

A gennaio 2012 è tra i 30 finalisti di Sanremosocial scelti dalla commissione presieduta da Gianni Morandi con il brano Parole di plastica, nel dicembre dello stesso anno vince SanremoLab, assieme ad altri 9 artisti, con Un uomo in mare, apripista del suo primo EP di inediti omonimo. Un anno dopo, stesso posto, stesso esito: trionfa ad Area Sanremo con La guerra dei pesci.

La sua carriera parte però nel 2009 con la vittoria al Festival di Ghedi “Premio canzone d’autore” con L’eco di Narciso, che gli apre le porte per una serie di iniziative che lo fanno entrare nella cosiddetta “famiglia dei cantautori bresciani” e collaborare con l’etichetta Caffè & Cioccolato di Michele Coratella.

Nel 2011 si esibisce nella manifestazione benefica Donne in cANTo interpretando la sigla dell’evento Insegnami, a cui segue il singolo estivo Malumore che gli apre le porte per il Festival Show 2011. Nel luglio dello stesso anno fa da opening act alla tappa bresciana del tour di Enrico Ruggeri.

Nel luglio 2012 è invece finalista al Premio Lunezia con il brano Senza ossigeno. Riuscirà a salire sul palco di Sanremo al quarto tentativo?

stefanogelmini

INTERVISTA A STEFANO GELMINI

Con quale spirito affronti quest’ultima selezione che ti separa dal palco di Sanremo? Cosa potrebbe darti quel palco?

Sono molto felice di essere anche quest’anno vicino a un palco così importante come quello dell’Ariston. Area Sanremo mi ha dato tanto e, al di là della gara, la cosa che mi muove a “provarci” è l’urgenza e il bisogno di far ascoltare la mia musica alle persone. A Sanremo vorrei presentare non solo un brano, ma un progetto, un sogno, le emozioni e il lavoro che sto costruendo giorno per giorno.

Come si chiama e di cosa parla il tuo brano di Sanremo? Chi lo ha scritto?

Il brano parla della ricerca, della curiosità, della sete di conoscenza che porta le persone a porsi delle domande a volte troppo grandi, che mandano in confusione e allontanano dalla realtà; e poi di come a volte l’amore sappia trovare di per sé alcune risposte a queste domande, nella maniera più semplice, quando meno te l’aspetti. E’ un brano scritto da me, ma il titolo rimane una sorpresa!

Se anche per i Giovani ci fosse la possibilità di duettare con qualcuno come avviene il venerdì per i big, chi porteresti con te su quel palco?

Se potessi duettare con un artista che stimo molto, direi che il grande zio rock Omar Pedrini sarebbe la persona che inviterei; l’ho conosciuto ad Area Sanremo gli scorsi anni, per il suo grande cuore (a volte un po’ birichino, si sta riprendendo ora da un importante intervento) e la forte passione che mette in tutto quello che fa.

Conosci qualcuno degli altri candidati? Se sì, chi ritroveresti con piacere sul palco dell’Ariston?

Conosco molti dei candidati, tra questi cito e saluto la mia amica Giulia Pratelli, a cui va un grosso abbraccio, e Daniel Adomako che mi ha precedentemente nominato!! In bocca al lupo a tutti

Tra i Giovani che sono passati negli ultimi 10 anni al Festival chi ti è rimasto nel cuore?

Il vincitore di Sanremo Giovani 2006, il cantautore Riccardo Maffoni, con il brano Sole negli occhi. Ricordo ancora la sua emozionante esibizione.

Come passerai la sera prima dell’audizione?

Spero di poter andare a dormire molto presto, ripasserò mentalmente le note del pianoforte e mi godrò la nottata in quel di Sanremo.

Grazie nuovamente di aver accettato il nostro invito, All Music Italia ti fa un grosso in bocca al lupo per l’audizione!

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: