INTERVISTA a HONOR: “Never off” e la sua carriera inaspettata partita da una chiavetta USB persa in treno

honor

Honor è la giovane cantante svizzera che ha conquistato la scena inglese grazie ad un evento del tutto casuale che lei stessa ha voluto raccontare al pubblico di All Music Italia. Di lei sappiamo pochissimo: è svizzera, parla perfettamente più lingue (tra cui anche l’italiano) e pare sia appassionata di cavalli. Ora conosciamola meglio.

Ciao Honor. Innanzitutto ti chiedo di raccontare a me e al pubblico di All Music Italia com’è nata la tua avventura e com’è cambiata la tua vita dopo aver perso quella “fatidica” chiavetta usb.

Tutto iniziò quando un giorno, sul treno che da Gatwick porta in centro a Londra, il Gatwick Express, persi malauguratamente la mia chiavetta USB. Luke Cutworth, un noto blogger britannico, la trovò e, incuriosito da ciò che potesse esserci al suo interno, l’aprì: lì vide immagini scaricate da internet, le mie fotografie e dei provini registrati a computer di alcune canzoni, tra cui NEVER OFF, il mio singolo di uscita. Luke si appassionò subito al brano e decise di lanciare l’hashtag #namethegirl, tramite il quale chiese ai suoi followers di aiutarlo nella ricerca della ragazza che aveva smarrito la fatidica chiavetta.
Dopo circa una settimana, una mia amica, che segue spesso il blog di Luke, s’imbatté nel video che il blogger aveva postato sul canale; immediatamente mi avvertì e ovviamente fu mia premura mandargli un messaggio di ringraziamento.
Questa storia virale fu notata da una famosa agenzia di management (Spaceship) che mi contattò.
E’ successo tutto così velocemente, ancora devo realizzare la grande fortuna che ho avuto. La cosa più stimolante è il susseguirsi di continue novità, l’adrenalina é tanta, come tanta é la voglia di fare!

I tuoi brani hanno conquistato l’UK. Le sonorità e i testi sono in linea con quello che oggi il mercato internazionale richiede. Qual è però la matrice iniziale del tuo lavoro? Quali sono i primi passi che svolgi nella composizione e creazione di un brano musicale?

Le mie canzoni nascono da momenti di sconforto. Ho iniziato a scrivere quando è mancato mio papà, la scrittura mi ha aiutata molto.
I miei brani nascono solitamente quando ho bisogno di estraniarmi da tutto e da tutti, la mia mente incomincia a viaggiare e così nascono i testi.

A quale personaggio della musica internazionale ti senti più vicina per sonorità e stile?
Con chi avresti più piacere invece a fare un duetto, una collaborazione?

Jessie Ware é un’artista che stimo molto e che mi ha ispirata in diverse situazioni. Mentre per quanto concerne un possibile duetto sceglierei senza dubbio Adele, la sua voce è mozzafiato.

So che parli diverse lingue, tra cui anche molto bene l’italiano. C’è un artista italiano che apprezzi e che stimi maggiormente?

Lucio Battisti per me è il Maestro, è la storia della musica italiana.

Oltre alla musica, c’è qualcosa di cui non puoi fare a meno? Cosa ami di più nella vita? Dieci cose.

L’equitazione. E’ una grande passione che coltivo da quando sono piccola. Ma se dovessi fare un elenco ti direi che in primis non posso rinunciare al trascorrere le giornate con i miei animali, magari facendo passeggiate in montagna, immersa nella natura. Un’altra grande passione è il kitesurf, così come giocare a tennis. Ovviamente non posso dimenticarmi di quella che ha generato tutto: scrivere e comporre a pianoforte.

Se dovessi descrivere Honor con una parola: qual è la frase, l’aggettivo o la citazione che più si conforma alla tua natura, alla tua persona?

Sarà banale ma l’aggettivo che più mi rappresenta è SEMPLICE. La semplicità è ciò che più in assoluto mi rispecchia in qualsiasi situazione.

Ci sono volute poche domande e una semplice chiacchierata con Honor per comprendere il suo amore per la musica e la sua determinazione nella vita e nel lavoro.

Never Off EP è uscito il 18 novembre su tutte le piattaforme digitali. Il suo primo videoclip, Never Off, diretto dal regista Marco Prestini, rappresenta un viaggio emotivo con sfumature scure e romantiche che si rifanno al passato di Honor ed è disponibile su YouTube.

Un contratto discografico, un singolo d’esordio con un video girato a Los Angeles, i tabloid inglesi compreso l’Huffington Post, il trend topic su twitter, il debutto col singolo, l’ingresso nelle chart ed i conseguenti remix sempre in onda nel programma del mito Pete Tong su BBC1. Quella di Honor si prospetta come una carriera ricca di traguardi e di soddisfazioni.

 

Barbara Rocchelli per All Music Italia

 

  
segui su: