Giua al Premio Tenco 2018: “Dipingere è un altro modo di suonare”

Giua

Un eclettico personaggio che nella seconda serata del Premio Tenco 2018 è salita sul palco dell’Ariston è Giua. Originaria di Rapallo, ben 10 anni fa partecipò tra i Giovani al Festival di Sanremo (dopo aver vinto il concorso organizzato da Sanremo Lab, il percorso da cui ha preso il via l’esperienza di Area Sanremo) mostrando al pubblico di Raiuno una nuova forma di cantautorato al femminile di cui già si proponeva come paladina alcuni anni prima.

Con la sua inseparabile chitarra nel 2003 ha conquistato un ambito riconoscimento al Premio Lunezia e subito dopo ha vinto il Festival di Castrocaro. L’anno successivo si è aggiudicata il Premio Recanati, preludio al primo album intitolato semplicemente Giua.

Giua - Social

Un’artista completa e dinamica che ha esplorato diverse forme di espressione, trovando ispirazione anche nella pittura, con cui trova diversi punti in comune.

VIDEOINTERVISTA A GIUA

Abbiamo incontrato la cantautrice di Rapallo nel foyer del Teatro Ariston poco dopo le prove sul palco e con lei abbiamo ripercorso una carriera che ha già superato i tre lustri.

Durante l’intervista Giua ci ha annunciato che sta lavorando a un nuovo disco, successore di TrE, risalente al 2012. Considerando la sua capacità di sorprendere e spiazzare il pubblico, cosa dobbiamo aspettarci dalla cantautrice ligure?

 

Foto dai Social di Giua

 

Prezzo: EUR 19,50
Prezzo: EUR 15,90

 

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali