AMICI vs MORGAN: nel silenzio generale io sto con Marco (di Enrico Nascimbeni)

Morgan

I fatti sono più o meno già noti quindi non mi dilungo nel ricordarveli. In sintesi Morgan è stato cacciato da Amici per varie ed eventuali. E Marco ha attaccato tutti. E’ di oggi la notizia che Mediaset agirà per vie legali nei suoi confronti. Ecco mi sono tolto il peso della cronaca nuda. Ed ora posso delirare come Morgan.

Mi è stato chiesta dal direttore di All Music Italia la mia opinione su tutta questa storia… che dire?
Sono schifato dalla totale assenza di solidarietà da parte degli artisti italiani nei confronti di Marco. Zitti e muti altrimenti Maria non ci chiama più. Che pietà. Che vergogna. Che insulto all’arte del pop. Cioè l’arte popolare. Ma come cazzo… qui nel nostro paese ci sono artisti che campano facendo i pasdaran della libertà e… e sti cazzi se ne stanno muti di fronte al colosso che può venire utile. Non si può essere degli anarchici solo nei social. A parole. Servono i fatti compagni perché : “…Il gioco si fa duro e tetro comprate il mio didietro io lo vendo per poco…”.

Morgan? Marco? Un artista dell’Ottocento scaraventato in un’epoca che non gli appartiene. Abusa di assenzio? Cazzi suoi. Voi non avete idea di quanti abusi sconosciuti girino. Ma quel che conta è la facciata. Mentre Morgan ci mette la faccia. Tira la bomba. Fa un casino. E poi viene “arrestato”. Anche se magari lui non ha colpe. Ma si sa, con gli anarchici va sempre a finire così. O li buttano dalla finestra o li ammanettano.

Io sto con Morgan perché come me lotta sapendo che alla fine perderà.
Ma l’importante non è vincere (vedi malata filosofia di Amici…un vincere che trovo stonatissimo) l’importante è lottare ed essere se stessi. A tutti i costi. Anche sbagliando. Ma essere quello che si è. Solo così, forse,un giorno, si diventerà anche grandi artisti. Come Morgan. Altrimenti si balla una sola estate. E di cicale nel nostro mestiere ne ho conosciute tante. Troppe. Noi non siamo “people from Ibiza“. Noi siamo silenziosi collezionisti di lucciole.

Enrico Nascimbeni

 

  Come giornalista si è occupato di cronaca nera, di cronaca giudiziaria e di guerra. seguendo anche da vicino l'inchiesta di Mani Pulite. Ha inciso otto dischi come cantautore. Come autore ha scritto canzoni insieme a Tom Waits, Suzanne Vega, Leonard Cohen e Roberto Vecchioni.
segui su: