A TUTTO POP #14: FRANCESCA MICHIELIN, ANTONELLO VENDITTI e ROSARIO DI BELLA

francesca michielin

Questa settimana per la rubrica A TUTTO POP del nostro critico musicale Fabio Fiume, sempre pronto a raccontarci la musica, ci spingiamo sulle note di un grande big, storico cantautore come Antonello Venditti, raccontandoci uno dei suoi ultimi classici, ma anche su una delle giovani del nostro pop, riconosciuta quale una delle più talentuose, come Francesca Michielin, affrontata stavolta da sola, dopo che la settimana scorsa era ospite di Fedez. Chiude il trittico un autore mai ricordato abbastanza come Rosario Di Bella di cui, come che nel perfetto spirito della rubrica, si spera di farvi conoscere ed apprezzare un brano che magari avete perso perchè non ha goduto di una promozione massiccia. Ed allora buona lettura e buon ascolto:

Francesca Michielin – Se Cadrai ( 2013 )

Il primo album vero e proprio di Francesca Michielin, Riflessi Di Me, uscì sul finire del 2012, per la supervisione di Elisa che aveva già firmato assieme a Roberto Casalino la super hit Distratto con cui la cantante di Bassano del Grappa ha dato il via alla sua carriera. Nel disco il brano fu anche inserito, proprio per fare un favore a quanti non amano acquistare gli ep dei concorrenti dei talent, perché non particolarmente estimatori delle cover. Anche Se Cadrai vede Elisa impegnata nella scrittura della musica, mentre il testo fu firmato da Carlo Bonazza. Francesca non fece mistero che tutto il disco raccontasse in qualche modo di lei e della sua crescita, che inevitabilmente passa anche per errori, cose da rivalutare, cadute e ripartenze e probabilmente Se Cadrai è il brano che sintetizza maggiormente in quattro minuti questi concetti. Del singolo Francesca ha raccontato al Giornale di Vicenza descrivendolo come “Un brano che affronta argomenti importanti, perché tratta di errori e delle possibilità che non tutto vada come ci si attendeva. Quando la canto immagino di farlo rivolta ad una sorella più piccola alla quale dico di non preoccuparsi perché per ogni sbaglio ci sarò io a proteggerla”. Se in realtà, nonostante i buoni pezzi ed un disco comunque valido, l’attenzione mediatica sembrava andar sgonfiandosi, Francesca non si è fermata lanciandosi non solo in un tour da apri concerti per diversi artisti musicalmente molto diversi tra loro ( Elio & Le Storie Tese, Gino Paoli & Danilo Rea, Franco Battiato, Cristiano De Andrè tra gli altri ) ma accettando anche di duettare con l’astro nascente del rap Fedez, da li a poco consacrato stella di prima grandezza nello stile, grazie al brano Cigno Nero.
La frase: Hai visto quel mondo se è bello com’è? Hai sentito quel vento soffiare per te?
GUARDA IL VIDEO QUI

Antonello Venditti – Dalla Pelle Al Cuore ( 2007)

Brano che arrivò ad anticipare il disco a cui dava anche il titolo, è stato un ottimo successo discografico di quell’autunno ed in senso più preciso uno dei regali di Natale in musica di quell’anno. Dalla Pelle Al Cuore ha infatti raggiunto ad oggi la cifra ragguardevole delle quasi 270.000 copie vendute, risultato questo che il cantautore romano, complice la flessione ulteriore del mercato, non ha poi raggiunto più con le opere successive. Qualche critica all’epoca arrivò per il fatto che la track-list del disco era formata solo da 9 pezzi, ma c’è da dire che Venditti non si è mai prodotto in lavori, quelli strettamente pop per lo meno, molto lunghi. E’ questo un album dove scendono in campo anche i ricordi ed alcuni omaggi importanti come la dedica ad Agostino Di Bartolomei, amico dell’artista ed ex capitano della Roma, morto suicida ( il brano è Tradimento E Perdono ) ed è poi interamente dedicato alla mamma Wanda, scomparsa poco tempo prima. Ed il tradimento ed il perdono saranno alla base di tutte le nove canzoni, affrontati da ogni punto di vista e che trovano nello specifico singolo che qui segue, il punto di vista strettamente sentimentale, quello del rapporto di coppia e di quella passione che non si è riusciti a fermare e che sfocia in un tradimento ora da ammettere e per cui chiedere perdono. Protagonista del video il figlio di Antonello Venditti e Simona Izzo, l’attore Francesco Venditti.
La frase: Il sesso fa partire, l’amore fa tornar da te…
GUARDA IL VIDEO QUI

Rosario Di Bella – Abbracciami ( 2007 )

E come terzo brano della rubrica ve ne propongo uno insolito, non solo perché l’artista che lo ha realizzato non è uno di quelli che è sempre in bella esposizione, anzi, ma anche perché non è stato un singolo e quindi è proprio una di quelle cose, chicche se volete, da scoprire. Rosario Di Bella è emerso a fine anni 80 ed ha prodotto dischi costantemente per tutti gli anni 90 ed un po’ più sporadicamente negli anni 2000, dove però è diventato autore ricercato per colonne sonore e da altri artisti. Il Negozio Della Solitudine del 2007 è l’ultimo, piccolo ( in quanto breve ) ma bellissimo lavoro, di cui ho potuto già occuparmi come critico all’epoca. Un lavoro con una scrittura pop intelligente, metriche e liriche sposate alla perfezione e testi non banali che raccontavano stati d’animo diversi. Questa Abbracciami è una ballata intensa che racconta di come si debba trovare la forza per esprimere i propri sentimenti, non vergognarsene, non permettere che passi il tempo e sia troppo tardi. Un monito in note che dovremmo seguire tutti, imparando che a volte i silenzi possono alzare barriere. Il disco passò attraverso il risultato di un silenzio commerciale quasi chiassoso, che però non gli impedì di viaggiare verso dimensioni live che portarono l’artista siciliano ad intraprendere finanche un tour con Luca Carboni, all’interno del quale, oltre ad aprire i concerti, sostituiva Tiziano Ferro nel duetto Pensieri Al Tramonto. Potrei scrivere davvero tutto il testo alla voce “la frase”… faccio quasi fatica a scegliere…
La frase: Abbracciami come se il futuro non dovesse arrivare, come se quest’attimo fosse eterno e tu la sola cosa da darmi; abbracciami prima che sia troppo tardi…
GUARDA IL VIDEO QUI

 

  Giornalista e critico musicale per All Music Italia, Il Roma e Pinklife magazine. In passato ha collaborato, tra gli altri, con Blogosfere e Riserva sonora, presentato eventi live e scritto e presentato programmi radiofonici per Radio Hinterland e Radio Club 91.